In Commissione di Vigilanza carenza idrica e caso Jova: "Molte domande senza risposta" - Il presidente Suriani: "Evento annullato, chiederemo l’audizione dei funzionari"
 
Vasto   Politica 30/08

In Commissione di Vigilanza carenza idrica e caso Jova: "Molte domande senza risposta"

Il presidente Suriani: "Evento annullato, chiederemo l’audizione dei funzionari"

Vasto: una riunione della Commissione di Vigilanza del Consiglio comunaleDue questioni. Un problema: la carenza idrica che, a più riprese, ha lasciato senz'acqua migliaia di persone. E il caso di cui più si è discusso negli ultimi tre mesi: il concerto di Jovanotti, annullato per motivi di sicurezza. Di entrambi si occuperà la Commissione di Vigilanza del Consiglio comunale di Vasto

Lo annuncia il presidente dell'organo consiliare permanente, Vincenzo Suriani, all'indomani della rovente seduta del Consiglio in cui la maggioranza (in cui si è notata l'assenza delle due consigliere comunali di Avanti Vasto, Maria Molino e Giovanna Paolino) ha respinto le due mozioni di sfiducia che l'opposizione ha presentato contro l'assessore al Turismo e ai Grandi Eventi, Carlo Della Penna. 

"L'opera di vigilanza e controllo della minoranza consiliare - dice Suriani a Zonalocale - sta già andando oltre la disgraziata stagione estiva 2019, funestata dall'annullamento del Jova Beach Party e dalla cancellazione del Siren Festival. Il nostro giudizio politico è netto. Ad oggi, ci stiamo occupando di altre emergenze, prima di tutto quella idrica. Tuttavia, siccome in aula consiliare sono emerse molte domande rimaste prive di risposta, molte delle quali espresse dallo stesso sindaco, pensiamo di occuparci in Commissione di Vigilanza dell'iter amministrativo che ha portato all'annullamento del concerto del 17 agosto. In primo luogo, redigeremo un elenco dei funzionari municipali che hanno partecipato al procedimento amministrativo e poi provvederemo con le audizioni di quelli principali, sia per fare la dovuta chiarezza nei confronti della città, sia per evitare che simili problemi procedurali si ripropongano in un futuro imminente".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi