Cupello, "Puzza di rifiuti in varie zone del paese, situazione insostenibile" - Le proteste di alcuni cittadini
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Cupello   Ambiente 25/08/2019

Cupello, "Puzza di rifiuti in varie zone del paese, situazione insostenibile"

Le proteste di alcuni cittadini

Cattivo odore di rifiuti avvertibile in numerose zone di Cupello. È successo ieri sera, diverse le segnalazioni arrivate in redazione sull'argomento; "Questa sera la puzza dei rifiuti è arrivata al centro del paese, la situazione sta degenerando", ci scrive una lettrice. 

Da tempo la puzza – che molto probabilmente arriva dagli impianti del Civeta – è tornata a suscitare diverse proteste sia a Cupello che Monteodorisio (quest'ultimo paese in realtà è il più esposto). 

Attualmente, nel polo logistico del Civeta, la terza vasca è ancora sotto sequestro. Per scongiurare una nuova crisi dei rifiuti è stato consentito il conferimento fino al 31 agosto nella seconda vasca riaperta per l'occasione. Ciò che accadrà a settembre non è ancora noto. Il neocommissario Valerio De Vincentis, contattato la settimana scorsa dalla redazione, si è limitato ad affermare che si stanno valutando tutte le strade possibili per evitare una nuova emergenza.

Sul fronte giudiziario, invece, i Noe di Pescara proseguono le indagini che, in quest'ultima fase, si stanno concentrando sui rilievi topografici dell'area della terza vasca e dei terreni confinanti dov'è franata la terra di scavo [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi