Crisi idrica, a Vasto il Comune fa arrivare le autobotti per tamponare l’emergenza - San Salvo, Tiziana Magnacca: "Chiederò a Marsilio di intervenire"
CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 23/08

Crisi idrica, a Vasto il Comune fa arrivare le autobotti per tamponare l’emergenza

San Salvo, Tiziana Magnacca: "Chiederò a Marsilio di intervenire"

Alcuni cittadini che si riforniscono

A Vasto è possibile rifornirsi d'acqua grazie all'arrivo delle autobotti. Il Comune corre ai ripari nei confronti della crisi idrica che da mercoledì sta causando non pochi disagi in città e nel territorio [LEGGI]. La Sasi in mattinata ha comunicato che la situazione tornerà regolare solo domani [LEGGI].

Questi i luoghi (e gli orari) dove è possibile rifornirsi: "A causa del perdurare delle difficoltà nell’erogazione dell’acqua nelle abitazioni di Vasto l’Amministrazione Comunale ha predisposto un servizio di approvvigionamento facendo ricorso all’utilizzo di alcune autobotti. I cittadini potranno recarsi dalle ore 15,30 alle ore 16,30 in piazza Giovine per il prelievo dell’acqua. Successivamente il prelievo sarà possibile dalle ore 17,00 alle ore 18,00 in piazza Spataro (zona del mercato settimanale".

"Il guasto registrato nei giorni scorsi sulla condotta principale, che porta acqua da Monteodorisio ai serbatoi di Vasto, ha provocato la interruzione dell’erogazione con notevoli difficoltà per i residenti in diversi quartieri della città. I tecnici della Sasi hanno provveduto alle opportune riparazioni con conseguente riempimento dei serbatoi. Nel frattempo la Sasi ha comunicato che l’erogazione dell’acqua è ripresa nel centro storico e nella zona di Sant’Antonio Abate".

MAGNACCA CHIAMA MARSILIO - Non sono mancati i disagi anche nella vicina San Salvo. Il sindaco Tiziana Magnacca ha annunciato che chiederà l'intervento del governatore Marco Marsilio: "La distribuzione dell’acqua e la gestione delle reti è di competenza della Sasi spa. Ci siamo attivati immediatamente, come ho sempre fatto ogni qualvolta è stata registrata un’interruzione del servizio, nel sollecitare la tempestiva soluzione dei disagi provocati ai cittadini e per il pronto ripristino della distribuzione. La situazione è diventata difficile sia per le famiglie e sia per le attività commerciali. A distanza di due giorni, nonostante l’acqua sia stata riammessa in rete, i rubinetti continuano a rimanere a secco in diverse zone della città per problemi di pressione. La Sasi ha garantito che sta provvedendo a individuare il problema, ma urge un intervento risolutivo dell’intero sistema di distribuzione idrica dai punti di prelievo all'immissione nella rete di distribuzione per le croniche dispersioni. Chiederò un intervento al presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi