Jova annullato, Salvadori: "Ogni tappa costa un milione. Se ne occuperanno gli avvocati" - Il manager della Trident in un’intervista a La Stampa. Interrogazione della Lega
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 17/08/2019

Jova annullato, Salvadori: "Ogni tappa costa un milione. Se ne occuperanno gli avvocati"

Il manager della Trident in un’intervista a La Stampa. Interrogazione della Lega

Maurizio Salvadori in Prefettura a Chieti nel giorno del definitivo stop al concerto"Sicuramente questa vicenda sarà oggetto di un contenzioso". Lo ha dichiarato Maurizio Salvadori al quotidiano La Stampa.

Il manager della Trident, la società che organizza il Jova Beach Party, afferma che Fosso Marino "non è un ruscello che scende dal Monte Bianco, ma uno scarico di acque bianche. È di questo che stiamo parlando? Che poi possano esserci procedure sbagliate, questo è un altro paio di maniche".

Alla domanda sulla presunta presenza di problemi idrogeologici, Salvadori risponde: "Di questo se ne occuperanno gli avvocati. Il Comune di Vasto, prima di dare le autorizzazioni, ci avrà pensato? Se il Comune ha sbagliato sulla sicurezza, lo ripeto, se la vedranno i legali".

"La data sarà individuata per rispetto del pubblico e dovrà essere fatta fuori da questo tour. I danni però restano lì, i costi sostenuti sono intorno al milione per ogni concerto, sicuramente questa vicenda sarà materiadi un contenzioso.

"Le sigle ambientaliste più sconosciute - afferma il manager - si sono buttate su tutte le date del tour alla ricerca spasmodica di pubblicità gratuita".

Dichiarazioni che finiranno in Consiglio comunale, come tutto il resto di questa vicenda. La Lega, infatti, ha presentato un'interrogazione al sindaco di Vasto, Francesco Menna, rivolgendogli una serie di domande: "A che cosa si riferisce il manager Salvadori - scrivono nel documento Davide D'Alessandro e Alessandra Cappa - quando ipotizza procedure sbagliate?"; vogliono, inoltre sapere, "se il Comune di Vasto ha firmato qualche impegno con la società Trident tale da subire, con la mancata realizzazione del concerto, una richiesta risarcitoria"; "a cosa si riferisce, il manager Salvadori, quando padla di materia di un contenzioso, di costi fino a un milione di euro e, soprattutto, quando allude al problema sicurezza e autorizzazioni da parte del Comune" e "se i cittadini vastesi, oltre ad aver subito il danno di non poter assistere concerto, subiranno la beffa di essere chiamati con le loro tasche a coprire una eventuale azione risarcitoria da parte della società Trident".  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi