Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 08/08/2019

Sam: potrebbero esserci acquirenti della fabbrica, ma bisognerà attendere settembre

Intanto partiranno le lettere di licenziamento

Ci potrebbero altre essere aziende interessate alla Sam di San Salvo, ma bisognerà interlocuire con la Denso (con la quale società è legata da un contratto di esclusività) e attendere il mese di settembre. A dirlo è l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Abruzzo, Mauro Febbo che ieri pomeriggio ha incontrato la proprietà che ha deciso di chiudere la storica fabbrica [LEGGI].

"Purtroppo – dice Febbo – l'attuale proprietà ci ha confermato la messa in liquidazione e la cessazione della produzione e con i sindacati dobbiamo ragionare su altre soluzione. In base alle notizie da me in possesso potrebbero esserci altre aziende interessate a subentrare alla Sam. Su questo, però, è necessario avviare una interlocuzione con la Denso, anche perché la Sam ha un contratto di esclusività con la multinazionale".

L'assessore ha assicurato ai sindacati e ai lavoratori presenti che avvierà un contatto con la Denso nelle prossime 48 ore, anche se eventuali incontri saranno possibili solo agli inizi di settembre. "Nei prossimi giorni l'attuale proprietà ha annunciato l'invio delle lettere di licenziamento collettivo in coincidenza dell'inizio delle ferie estive. Ogni soluzione è rimandata a settembre; in quella sede vedremo se esistono aziende che vogliono subentrare e la disponibilità della Denso".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi