Operazione Street predators, barista ottiene i domiciliari. L’avvocato: "Ora in Cassazione" - L’indagine dei carabinieri su furti e indebito uso di carte di pagamento
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 25/07/2019

Operazione Street predators, barista ottiene i domiciliari. L’avvocato: "Ora in Cassazione"

L’indagine dei carabinieri su furti e indebito uso di carte di pagamento

Vasto, operazione Street predators: la conferenza stampa del maggiore Amedeo Consales e del tenente Luca D'AmbrosioOttiene i domiciliari T.I.L., la 31enne barista rumena indagata, insieme ad altre sette persone, nell'inchiesta Street predators.

Nel blitz scattato all'alba del 15 luglio, i carabinieri, agli ordini del maggiore Amedeo Consales, hanno arrestato sei degli otto indagati, accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata a commettere furti nelle auto, indebito utilizzo di carte di pagamento e ricettazione. Tra questi anche la giovane che, nell'interrogatorio di garanzia, ha risposto alle domande del gip sostenento di non sapere nulla della presunta attività illecita contestata alle altre persone coinvolte e di aver semplicemente accettato il pagamento tramite carta.

Il Tribunale del Riesame dell'Aquila ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati Alessandro Orlando di Vasto e Giuseppe Pietro Scarretta di Termoli, attenuando la misura restrittiva: la donna andrà ai domiciliari con braccialetto elettronico: "È caduta - spiega Orlando - nei confronti della nostra assistita l'ipotesi di associazione a delinquere. Ora ricorreremo alla Cassazione per chiedere la revoca della misura cautelare".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi