I Rota Temporis ospiti della Notte Bianca a Casalbordino Lido - Appuntamento il 24 luglio
CHIUDI [X]
 
Casalbordino   Eventi 23/07

I Rota Temporis ospiti della Notte Bianca a Casalbordino Lido

Appuntamento il 24 luglio

Mercoledì 24 luglio a Casalbordino Lido torna la Notte Bianca. Dalle 20 il lungomare casalese si animerà con concerti, dj set, mercatini e spettacoli che proseguiranno fino all'alba. Nell'evento, organizzato dall'amministrazione comunale di Casalbordino in collaborazione con l’Associazione A.Mare e La Famiglia Casalese. Ogni locale del Lido avrà una serata a tema con cene e spettacoli vari. Ospiti speciali di questa edizione della Notte Bianca saranno i Rota Temporis, che torneranno a Casalbordino dopo essersi esibiti già nell’autunno con grande successo di pubblico.

"Siamo certi – dichiara l’assessore al turismo Alessandra D’Aurizio – che anche quest’anno si confermerà la grande partecipazione degli anni scorsi da parte di un pubblico vasto ed eterogeneo, con compostezza e serenità conciliando il divertimento e il rispetto degli altri. La Notte Bianca è imperniata sulla valorizzazione dell’intero lungomare di Casalbordino e delle nostre risorse locali".

I Rota Temporis. Nati nel 2007 a Sulmona dall'unione di artisti provenienti da diversi campi artistici e del mondo dello spettacolo (Musica, Cinema e Teatro prevalentemente), i Rota Temporis promuovono e diffondono la musica storica e medievale seguendo il genere mittelalter che, a partire dagli anni 90, inizia a diffondersi in Germania grazie al gruppo dei Corvus Corax, principale fonte di ispirazione del movimento. Attraverso l'incantevole suono delle cornamuse e la possente base ritmica di davul, timpani, rullanti, i Rota Temporis accompagnano lo spettatore in un viaggio musicale incentrato sulla ricerca di emozioni e sensazioni di un tempo ormai perduto. La filosofia del gruppo è unire uno studio delle fonti musicali di diverse culture a una volontà, a tratti predominante, di offrire uno spettacolo vitale, molto scenico e coinvolgente, anche per un pubblico non abituato alla musica antica.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi