"Incontro ravvicinato" tra ciclisti e cinghiali in fuga: "Erano oltre 30" - L’episodio sulle rive del Treste
CHIUDI [X]
 

"Incontro ravvicinato" tra ciclisti e cinghiali in fuga: "Erano oltre 30"

L’episodio sulle rive del Treste

Il gruppo di amici sul postoIncontro ravvicinato per quattro amici ciclisti stamattina nella vallata del Treste; il gruppetto si è ritrovato a un metro da un branco di cinghiali in fuga probabilmente spaventati dalla loro presenza.

I giovani (uno di Montalfano e tre di San Salvo) si trovavano tra Furci e San Buono, "Eravamo sulle rive del Treste – racconta uno di loro, Rino De Filippis – quando abbiamo sentito un fragore assordante nella vegetazione accanto al fiume. Dopo qualche secondo, dai cespugli sono uscite decine di cinghiali, oltre 30, che correvano travolgendo tutto ciò che incontravano. È stato tutto velocissimo e fortunatamente non eravamo in traiettoria. Si trattava di un branco con numerosi esemplari piccoli, probabilmente sono fuggiti dal loro nascondiglio quando hanno sentito le nostre voci. Ci siamo spaventati perché se ci fossimo trovati sulla loro traiettoria, difficilmente avremmo potuto evitarli".

Un'ulteriore testimonianza, l'ennesima, della massiccia presenza di ungulati nel territorio.

In copertina foto di repertorio

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi