Dopo 6 anni iniziano i lavori: il sindaco di Guilmi stappa lo spumante sulla frana storica - "Usciamo da un buco nero"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Guilmi   Attualità 04/07/2019

Dopo 6 anni iniziano i lavori: il sindaco di Guilmi stappa lo spumante sulla frana storica

"Usciamo da un buco nero"

Carlo Racciatti, sindaco di GuilmiA Guilmi si brinda sulla frana. Dopo 6 anni dal distacco della collina, qualche mattina fa sono iniziati gli interventi finanziati con 400mila euro dalla Regione Abruzzo. Così, il sindaco Carlo Racciatti si è recato sullo storico dissesto e ha stappato una bottiglia di spumante di liberazione.

"Liberazione" probabilmente è la parola migliore per indicare i sentimenti di questi giorni. Da settembre ad aprile, per sei anni, pendolari, turisti, cittadini e amministratori hanno avuto a che fare con l'interruzione della viabilità sulla Sp 150. La frana staccatasi nel 2013 a ogni pioggia tornava a invadere la carreggiata costringendo il Comune di Guilmi a intervenire con i propri mezzi sulla strada di proprietà della Provincia di Chieti.

Questa è una delle frane storiche del Vastese. Nel 2015, l'allora governatore Luciano D'Alfonso vi si recò personalmente. La Regione, l'anno dopo, stanziò 400mila euro (ai quali si sommano altre 100mila euro per lo smottamento in territorio di Gissi sulla stessa Sp 150) a favore della Provincia di Chieti, ma l'elefantiaca macchina burocratica provinciale solo nei mesi scorsi è arrivata al bando di gara e all'aggiudicazione dei lavori

Nel mezzo, in questi anni, c'è stato il perenne rischio isolamento con innumerevoli interventi della ruspa comunale anche nel cuore della notte per riportare a casa i lavoratori rimasti bloccati [LEGGI].

I lavori per mettere in sicurezza questa zona dureranno due mesi. "Ringrazio in primis D'Alfonso – dice Racciatti a zonalocale.it – per la somma stanziata, purtroppo si è perso tempo con la burocrazia, ma finalmente stiamo uscendo dal buco nero in cui eravamo piombati".

Guarda il video Guarda le foto

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi