Buche, asfalto divelto e vegetazione incolta: "La ex Statale 86 è una vergogna" - Lo sfogo di una residente di Cupello
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


20 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Cupello   Attualità 04/07/2019

Buche, asfalto divelto e vegetazione incolta: "La ex Statale 86 è una vergogna"

Lo sfogo di una residente di Cupello

La ex Statale 86Asfalto che lascia posto alla breccia, buche, crepe e vegetazione che sta prendendo il sopravvento. La Sp 212, conosciuta anche come ex Statale 86, nel tratto tra Cupello e Furci è una delle peggiori del territorio. 

A sollevare nuove polemiche su questa strada già finita spesso al centro delle lamentele dei cittadini e dei pendolari è una residente di contrada Collemincuccio di Cupello (C.L.) che ha scattato le foto dei punti peggiori e girato un video.

Di questa strada – che partendo da Vasto arriva fino in Alto Molise – spesso si è ventilato un ritorno all'Anas mai concretizzatosi. Nei lavori finanziati dal Masterplan Abruzzo alla ex Statale 86 sono stati destinati complessivamente 1.370.000 euro per nuovi asfalti. Basteranno per cambiare la situazione di disagio? I lavori, secondo quanto emerso in conferenza stampa a Chieti, dovrebbero partire a settembre [LEGGI].

"Sono residente in contrada Collemincuccio di Cupello – racconta la lettrice – La strada provinciale 212 è abbandonata dalla provincia in tutta la sua lunghezza. La strada, oltre che dai residenti, è trafficata da autobus di linea e scuolabus. Ogni giorno siamo costretti a spostarci con le macchine per raggiungere il paese e ogni giorno, anche più volte al giorno, le nostre auto percorrono questa strada dissestata, ormai quasi coperta dall'erba. Di notte è pericolosa per l'attraversamento dei cinghiali. Le auto sono costrette spesso a passare all'altra corsia per non subire danni, una manovra molto pericolosa. Il tratto di strada è a una corsia in piena curva, molte volte mi sono salvata da un frontale con autobus. Nel 2019 con tutte le tasse che paghiamo siamo ancora in questa situazione, abbandonati in tutti i sensi: abbandonati dalla Provincia in caso di neve, con erba altissima, strade impercorribili, una vergogna".

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi