Ladri di rame rubano centinaia di metri di cavi e Dogliola resta senz’acqua - Danneggiato l’impianto di pompaggio
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Dogliola   Cronaca 30/06/2019

Ladri di rame rubano centinaia di metri di cavi e Dogliola resta senz’acqua

Danneggiato l’impianto di pompaggio

Foto di repertorioNon bastavano le già frequenti rotture e interruzioni estive all'erogazione dell'acqua. A Dogliola i cittadini sono alle prese con il servizio idrico a singhiozzo a causa del colpo messo a segno nella notte tra giovedì e venerdì da ignoti.

Nell'obiettivo dei ladri di rame sono finiti centinaia di metri di cavi della media tensione dei tralicci che alimentano l'impianto di pompaggio di località Lagheroni dove c'è una sorgente naturale. L'impianto rifornisce la zona artigianale di Dogliola facendo da supporto a quello principale del paese.

Ora il serbatoio che rifornisce il centro abitato deve sopperire anche alle pompe messe fuori uso dai ladri andando così in sofferenza e costringendo la Sasi all'interruzione del servizio.

"Attendiamo il ripristino – dice il sindaco Rocco D'Adamio – L'Enel già ha fatto un sopralluogo, ma probabilmente saranno necessari più giorni di lavoro perché si tratta di svariate centinaia di metri di cavi elettrici portati via".

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi