In piazzale Histonium arriva l’isola ecologica informatizzata - Sarà a servizio degli esercizi commerciali del centro storico
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 28/06/2019

In piazzale Histonium arriva l’isola ecologica informatizzata

Sarà a servizio degli esercizi commerciali del centro storico

E' stata posizionata ieri, in piazzale Histonium - il parcheggio nei pressi del Municipio - una nuova isola ecologica informatizzata acquistata dalla Pulchra Ambiente, società che gestisce la raccolta differenziata in città. "L’ecopunto si presenta come una struttura a 5 sportelli, che si aprono con la propria tessera sanitaria, dove è possibile conferire carta, plastica, vetro, organico, residuo. È dotata di videosorveglianza e impianto automatico di sanificazione", spiega una nota stampa. 

"L’amministrazione comunale, considerate le necessità degli esercizi commerciali del centro città, ci ha chiesto - ha spiegato la Pulchra Ambiente - di installare il nuovo punto informatizzato che si aggiunge a quello installato già da alcuni anni a Vasto Marina durante l’estate. La società ha prontamente risposto, con uno sforzo economico autonomo, mettendo a disposizione gratuitamente l’isola".

Per gli esercenti sarà possibile quindi utilizare anche l'ecopunto oltre al normale sistema di raccolta porta a porta. "L’isola informatizzata è a disposizione delle esigenze di conferimento di rifiuti differenziati degli esercizi commerciali del centro storico, che spesso hanno spazi limitati – ha spiegato l’Assessore all’Ecologia Paola Cianci -. Dobbiamo ringraziare Pulchra Ambiente che ha acquistato l’isola e invitiamo gli esercenti ad un corretto utilizzo".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi