Eventi estivi 2019, Lega: "Come siamo caduti in basso" - La polemica di Cappa e D’Alessandro: "Più che un cartellone, è un cartellino"
 
Vasto   Politica 25/06

Eventi estivi 2019, Lega: "Come siamo caduti in basso"

La polemica di Cappa e D’Alessandro: "Più che un cartellone, è un cartellino"

Davide D'Alessandro e Alessandra Cappa (Lega)È appena iniziata, ma, per la Lega, l'estate a Vasto sarà da dimenticare. La presentazione in municipio dell'intero calendario degli eventi estivi (in parte già annunciati nella precedente conferenza stampa del 31 maggio) scatena un pesante affondo dei consiglieri comunali leghisti, Davide D'Alessandro e Alessandra Cappa.

"Come siamo caduti in basso", commentano i due rappresentanti del Carroccio. "Il cartellino (non cartellone) estivo, presentato dall'amministrazione Menna, potrebbe soddisfare il palato di qualche paesino dell'entroterra Vastese, non certo quello dei nostri concittadini che da tanti anni hanno perso ormai l'abitudine ai grandi eventi, non a pagamento, in grado di proiettare Vasto agli onori della cronaca internazionale. Non vogliamo scomodare Alain Delon e Catherine Deneuve (lontani e indimenticabili ricordi), ma i soldi pubblici andrebbero spesi meglio per garantire ai residenti e ai turisti un'estate divertente e affascinante.

Con questi cartellini (non cartelloni) si evince perché Vasto, da tredici anni, mostra una decadenza senza fine. Questa è un'amministrazione che spende troppo e male, che disperde soldi per mille rivoli e non è in grado di puntare sul turismo per rilanciare la città. C'è
un continuo assopimento, una rassegnazione, una tristezza infinita. Il cartellino non può che essere rosso per questo cartellino (non cartellone) estivo. Buon Jovanotti e buon pagamento del biglietto (a chi può permetterselo). Per tutti gli altri, fuocherelli pirotecnici. E neppure il 16, come da tradizione, ma il 23. Un'estate da dimenticare".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi