A Punta Penna emozioni in musica con il concerto all’alba del Coro polifonico Stella Maris - Per il quinto anno l’appuntamento nel giorno del solstizio d’estate
CHIUDI [X]
 
Vasto   Musica 21/06

A Punta Penna emozioni in musica con il concerto all’alba del Coro polifonico Stella Maris

Per il quinto anno l’appuntamento nel giorno del solstizio d’estate

Per il quinto anno il Coro polifonico Stella Maris ha regalato emozioni a chi, nel giorno del solstizio d'estate, ha scelto di ammirare il sorgere del sole nel giorno più lungo dell'anno dalla piana di Punta Penna. Il concerto all'alba è un appuntamento che ha conquistato i cuori dei vastesi - e non solo - con una formula collaudata che unisce musica, canto e danza attraversando virtualmente i secoli. Alla luce dei bracieri e delle fiaccole, quando il sole è ancora nascosto dal mare, vengono intonati i canti della tradizione medievale, accompagnati da strumenti antichi. 

L'intensità del concerto cresce con il levare del sole, con i canti in latino e in spagnolo che ripercorrono gli antichi riti della luce che, in antichità, si ripetevano in questo giorno con funzione benaugurale. C'è anche un'incursione nell'epoca rinascimentale con la danza ammirata da tutti i partecipanti. Poi, come da tradizione, il concerto all'alba ha la sua chiusura nella chiesa della Madonna di Pennaluce dove i coristi diretti da Paola Stivaletta hanno interpretato canti di Laudaro di Cortona e di autori contemporanei.

Lunghi applausi hanno sottolineato la bravura del Coro Stella Maris che, anche in questa edizione del concerto, ha donato un'ora di musica come atto di augurio per l'inizio dell'estate. E, a fine concerto, la tradizionale colazione offerta dai coristi - con la collaborazione dei loro familiari - prima di iniziare la giornata e...l'estate.

La diretta del concerto all'alba

Guarda il video Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi