"Mentre gli amministratori si fanno selfie e gite in barca, il disordine impera in città" - La polemica
CHIUDI [X]
 
Vasto   Politica 10/06

"Mentre gli amministratori si fanno selfie e gite in barca, il disordine impera in città"

La polemica

Vasto: immondizia nella zona industriale di Punta Penna"Mentre alcuni membri dell’amministrazione partecipano a manifestazioni, altri si fanno i selfie, altri ancora si concedono uscite in barca con Valeria Marini, i cittadini assistono all’aumento delle tasse e delle imposte comunali proporzionale ad un generale peggioramento dei servizi e, in particolare, di quelli relativi alla raccolta rifiuti e allo spazzamento. La situazione scivola sempre più in basso ed ha raggiunto livelli intollerabili. Basta guardarsi attorno ed osservare le aree verdi abbandonate, le strade sconnesse, il disordine imperante". Riguarda l'igiene urbana il nuovo affondo dei consiglieri comunali Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro), Guido Giangiacomo (Forza Italia), Vincenzo Suriani (Fratelli d'Italia), Francesco Prospero (Fratelli d'Italia) e Alessandro d'Elisa (gruppo misto). 

"Riguardo ad alcune segnalazioni che puntualmente, ma senza risultati, portiamo all’attenzione degli amministratori chiediamo, pubblicamente, di intervenire in merito alla raccolta dell’indifferenziato monosettimanale, in mancanza atavica della  isola ecologica che ha fatto sorgere come funghi migliaia di piccole discariche diffuse su tutto il territorio. Nella zona industriale, ad esempio, l’accumulo indiscriminato delle cassette vuote di pesce, provoca l’insorgere di situazioni intollerabili ed al limite della emergenza sanitaria. È necessario aumentare la raccolta con un ripasso ulteriore per lo svuotamento dei cassonetti grigi. Il mancato posizionamento dei contenitori per la raccolta degli abiti usati, promesse da anni ma ancora assenti sul territorio, provoca la diminuzione della percentuale di raccolta differenziata, poiché tutti gli abiti usati finiscono o nei comuni vicini o nei bidoni dei rifiuti indifferenziati e rende il Comune di Vasto campione mondiale del menefreghismo in questa attività di recupero di rifiuti a valenza economica".

I cinque consiglieri di centrodestra attaccano la Giunta Menna anche sulla pulizia della rete viaria urbana: "Il mancato trattamento dei tigli dei viali cittadini e la conseguente emissione di resine che finiscono sulle auto o sui marciapiedi rende la nostra città, le cui strade non vengono lavate mai, non solo difficile da pulire, ma crea anche una enorme carta moschicida appiccicosa ed antigienica, probabilmente - ironizzano gli esponenti dell'opposizione - nella malcelata speranza di catturare i ratti presenti in città. Questi sono alcuni degli inconvenienti più evidenti che imporrebbero al Sindaco Menna urgenti aggiustamenti organizzativi sulle deleghe della sua inefficiente Giunta, atti a garantire un miglioramento significativo della situazione grave dei servizi municipali, evidentemente affidati a persone che non fanno bene il compito per il quale sono stati designati e vengono pagati dai contribuenti vastesi. In caso di persistente mancato intervento, sarà nostra cura presentare una apposita mozione di sfiducia per la censura degli amministratori: tanti, inefficienti e distratti".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi