Studenti alle prese con le biotecnologie al "Mattioli" di San Salvo - Il progetto ABE
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 05/06/2019

Studenti alle prese con le biotecnologie al "Mattioli" di San Salvo

Il progetto ABE

La biotecnologia è la scienza del presente e del futuro. Sempre più spesso sentiamo parlare di farmaci ricombinanti, quali l’insulina, di terapie geniche sperimentali, per curare alcune malattie, e di organismi geneticamente modificati. 

I nostri studenti hanno potuto conoscere e sperimentare alcuni aspetti di queste nuove tecnologie che sono alla base della ricerca scientifica. Come scuola crediamo che sia il modo migliore per i nostri ragazzi per poter capire il ruolo e gli effetti delle biotecnologie nei diversi settori della ricerca e, magari, trovare la motivazione per intraprendere una carriera in campo scientifico.

Tutto è iniziato con l’adesione dell’IIS Mattioli di San Salvo al programma internazionale Amgen Biotech Experience (ABE), che promuove la formazione e l’insegnamento delle discipline scientifiche, portando le biotecnologie a scuola. 

Il progetto, sovvenzionato dalla Fondazione Amgen, ha avuto origine 30 anni fa a Los Angeles con lo scopo di portare l’interesse per le biotecnologie fra gli studenti della scuola secondaria superiore. A poco a poco si è diffuso in varie parti del mondo e finalmente, da qualche anno, anche in Italia.

L’ABE site Italy infatti nasce come progetto pilota da un accordo fra l’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali (ANISN) e l’Università "Federico II" di Napoli, avvalendosi della cooperazione internazionale con un consolidato network di ABE site americani ed europei, attivi da decenni in prestigiose Università. 

Quest’anno il progetto è arrivato in Abruzzo, proprio fra i banchi degli studenti del Liceo Scientifico opzione Scienze applicate del "Mattioli" di San Salvo. 

Dopo un’intensa attività di formazione professionale dei docenti di scienze naturali, svoltasi a Foligno nel mese di febbraio, questa settimana gli alunni della classe 3B e della 5B hanno potuto disporre a scuola gratuitamente di attrezzature e materiali di ricerca all’avanguardia, per poter sperimentare direttamente sul campo le biotecnologie. 

La fase operativa del progetto è stata possibile anche grazie alla recente realizzazione nella nostra scuola del laboratorio di Scienze Integrate e all’acquisto di strumentazioni e dispositivi tecnologici. Per gli studenti è stata una grande occasione per conoscere da vicino il mondo della biologia molecolare, con approcci metodologici e attività sperimentali tipiche della ricerca scientifica.

Il coinvolgimento dei ragazzi è stato totale e appassionato, sia per le tre giornate interamente trascorse in laboratorio, sia per l’impegno e la dedizione che hanno dimostrato nel comprendere e attuare protocolli di lavoro molto complessi e di difficile esecuzione.

La nostra scuola è orgogliosa di aver potuto promuovere l’eccellenza nell’educazione scientifica e intende porgere un ringraziamento particolare ad Anna Pascucci, presidente dell’ANISN e di ABE Site Italy, che ha permesso la diffusione in Italia di questo progetto, a tutto il personale della nostra scuola, che ha reso possibile la realizzazione operativa di questa iniziativa, e a tutti i ragazzi coinvolti che hanno partecipato con impegno, serietà e passione.

IIS Mattioli di San Salvo 

Guarda le foto

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi