Riattivato il quinto forno alla Granito Forte: 22 persone tornano al lavoro - Rientrano con contratti di staff leasing
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Riattivato il quinto forno alla Granito Forte: 22 persone tornano al lavoro

Rientrano con contratti di staff leasing

È ripartito da qualche giorno il quinto forno della Granito Forte, azienda che produce mattonelle e gres porcellanato nella valle del Trigno in territorio di Fresagrandinaria.
Grazie a questa accensione, 22 persone sono tornate al lavoro con contratti di "staff leasing" (il lavoratore è assunto a tempo indeterminato dall'agenzia e non dall'azienda).

La novità non è di poco conto considerato che solo qualche mese fa il clima all'interno dell'azienda era ben diverso con i sindacati sul piede di guerra. All'interno del sito produttivo i forni sono sette e a cavallo tra fine e inizio d'anno la società non aveva rinnovato il contratto degli interinali causando le rimostranze dei rappresentanti sindacali che premevano per altre soluzioni.

La seconda metà del 2018 si era chiusa negativamente a causa dei crolli negli ordini. Le ragioni di questi cali erano da ricercare soprattutto nella qualità del prodotto che ora – dopo le contromosse aziendali e cambiamenti interni – sembra essere migliorata. L'auspicio è quindi quello di un'ulteriore ripresa che possa portare all'utilizzo degli altri forni fermi anche perché sul sito ci sarebbe pure l'investimento per un'ottava linea. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi