"Burocrazia del Comune di Vasto mette in difficoltà gli imprenditori che vogliono investire" - La questione ambientale - L’associazione imprenditoriale Oasi ha incontrato Marsilio
 
Vasto   Politica 20/05

"Burocrazia del Comune di Vasto mette in difficoltà gli imprenditori che vogliono investire"

La questione ambientale - L’associazione imprenditoriale Oasi ha incontrato Marsilio

Pietro Marino (Oasi)"I procedimenti autorizzativi del Comune di Vasto mettono in seria difficoltà le aziende che hanno programmato investimenti produttivi". Pietro Marino, presidente dell'associazione Oasi (Occupazione, ambiente, sviluppo industriale), istituita nei mesi scorsi da un gruppo di imprenditori della zona industriale di Punta Penna, riassume così quello che i rappresentanti delle aziende hanno detto al presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, nell'incontro di venerdì scorso.

Il governatore e altri esponenti della maggioranza e dell'amministrazione regionale hanno fatto visita al porto di Vasto, incontrando i comandanti regionale e locale della guardia costiera: il capitano di vascello Donato De Carolis, direttore marittimo d'Abruzzo e Molise, e il tenente di vascello Lorenzo Bruni, comandante dell'Ufficio circondariale marittimo di Punta Penna. 

Marsilio ha anche incontrato i rappresentanti di Oasi: "Sono state affrontate - racconta Marino - le questioni relative al potenziamento del porto e alle difficoltà procedurali che gli imprenditori incontrano nell'amministrazione comunale: i procedimenti autorizzativi del Comune di Vasto, in particolare quelli relativi al rilascio dei pareri ambientali, mettono in seria difficoltà le aziende che hanno programmato investimenti produttivi. Alla riunione erano presenti il governatore Marsilio, il sottosegretario alla Presidenza con delega ai Porti, Umberto D'Annuntiis, i consiglieri regionali Sabrina Bocchino ed Emanuele Marcovecchio e alcuni dirigenti regionali. È stato un colloquio proficuo, al termine della quale abbiamo dato atto agli amministratori regionali della sensibilità verso la nostra richiesta di incontro". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi