Biliardo, Potalivo vince il Campionato regionale di 1ª Categoria e vola alle finali nazionali - Per il giocatore vastese arriva anche la promozione nella categoria Master
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


21 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Sport 16/05/2019

Biliardo, Potalivo vince il Campionato regionale di 1ª Categoria e vola alle finali nazionali

Per il giocatore vastese arriva anche la promozione nella categoria Master

Remo Potalivo (a destra) premiato dal presidente regionale della Fibis, Dario NataleRemo Potalivo è campione regionale di Prima Categoria di biliardo ai 5 birilli. Un successo che gli vale la qualificazione al Campionato italiano e la promozione nella categoria Master.

Nei giorni scorsi, a Pescara, si è svolta la poule finale dei Campionati regionali d'Abruzzo e Molise delle tre categorie di base della Fibis (Federazione italiana biliardo sportivo): Prima, Seconda e Terza.

Francesco Moretta di Casalbordino si è imposto nella Terza categoria [LEGGI].

In Prima, invece, il combattuto tabellone finale a eliminazione diretta ha visto protagoniste le migliori 12 stecche della stagione regolare. Potalivo, secondo classificato nella graduatoria al termine della regular season, è entrato in gioco ai quarti di finale, mentre i classificati dal 5° al 12° posto hanno dovuto affrontare anche gli ottavi di finale.

Il giocatore vastese ha superato prima Rocco Pizzico nei quarti, poi l'avezzanese Stefano Sansone in semifinale alla bella (2-1 il risultato finale) e, infine, nella finalissima per il titolo, il teramano Rodolfo Sacchetti per 2-0 (80-70 e 80-76 i parziali), conquistando il titolo d'Abruzzo e Molise e la qualificazione al Campionato italiano di Prima categoria, che si svolgerà a Saint Vincent, la capitale del biliardo nazionale.

"Vincere - commenta Potalivo - non è semplice in qualsiasi sport; nel biliardo è ancora più difficile, perché si deve comporre un puzzle in cui tutti i pezzetti devono essere sistemati al posto giusto: consapevolezza di ciò che si fa sul biliardo, giusta grinta e concentrazione: in sostanza, entrare in simbiosi con quel rettangolo e con quelle sfere. È, comunque, un traguardo fatto di sacrifici, studio e conoscenza della tecnica. A Saint Vincent vado con la consapevolezza di poter far bene. Non ho un obiettivo vero e proprio, percé nel biliardo basta una sola situazione di gioco a capovolgere tutto, sia in posivito che in negativo".

Intanto, si gode la promozione tra i Master, salendo, quindi, dalle categorie di base a quelle di eccellenza. E non è poco.

 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi