Vasto Marina senza Bandiera Blu da 7 anni, il Comune prova a riconquistarla - Cianci e Della Penna: "Messe in campo iniziative di tutela ambientale"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Ambiente 13/05/2019

Vasto Marina senza Bandiera Blu da 7 anni, il Comune prova a riconquistarla

Cianci e Della Penna: "Messe in campo iniziative di tutela ambientale"

La spiaggia di Vasto MarinaIl Comune di Vasto prova a riconquistare la Bandiera Blu anche per Vasto Marina: l'ha persa 7 anni fa la spiaggia che compare in tutte le immagini di promozione turistica di Vasto. Il Comune, che anche nel 2019, per il 16° anno consecutivo, ha ottenuto il vessilo della Fee che certifica acque di balneazione pulite e adeguati servizi e politiche ambientali. Ma, come accade ormai dal 2013, la Bandiera della Fondazione per l'educazione ambientale sventola sugli arenili di Punta Penna e Vignola, ma non su Vasto Marina, dove pure i dati di balneabilità dell'Arta (Agenzia regionale per la tutela dell'ambiente) certificano che l'acqua è pulita.

Succede dal biennio orribile 2011-2012, quando furono gli scarichi abusivi a dare un duro colpo alla località balneare. 

Secondo gli assessori all'Ambiente, Paola Cianci, e al Turismo, Carlo Della Penna, l'amministrazione sta facendo tutto il possibile: "In questi anni si sono messe in campo politiche che favoriranno il rilascio della Bandiera Blu anche nel tratto di costa che interessa Vasto Marina. L'avvio della gestione volontaria da parte di Legambiente, Wwf e Iaap con le numerose iniziative di educazione ambientale, l'approvazione del Piano di gestione del Sic Marina di Vasto e del disciplinare che prevedono azioni di conservazione e riqualificazione ambientale e di maggiore fruibilità da parte degli operatori turistici, la realizzazione del percorso pedonale adiacente la pista ciclabile della Riserva di Marina di Vasto in buona parte illuminata, la cartellonistica e le due bacheche esplicative in merito alle normative vigenti in altre aree protette, la nascita del Lido Insieme nei pressi del Monumento alla Bagnante con i servizi dedicati alle persone con disabilità, l'installazione di una casetta dell'acqua microfiltrata in piazza Fiume a Vasto Marina ed i recenti dati positivi sulla qualità delle acque di tutta la costa (eccellenti su alcuni punti) sono presupposti concreti per rafforzare Vasto nell'attribuzione di questo importante vessillo a cui l'amministrazione comunale tiene moltissimo". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi