Avvocati proclamano lo stato di agitazione: a giugno sciopero e corteo "di corsa" - Rischio chiusura e carenza di personale in Tribunale, la protesta
 
Vasto   Cronaca 13/05/2019

Avvocati proclamano lo stato di agitazione: a giugno sciopero e corteo "di corsa"

Rischio chiusura e carenza di personale in Tribunale, la protesta

Un corteo di corsa. Partenza e arrivo: il palazzo di giustizia di via Bachelet. Tappe intermedie: tutte le precedenti sedi degli uffici giudiziari, dall'ex Tribunale di via Aimone, al palazzo di via XXIV Maggio, passando per Palazzo d'Avalos e per il municipio.

Così gli avvocati dell'Ordine forense di Vasto manifesteranno per la salvezza del Tribunale di Vasto (che, insieme a quelli di Lanciano, Avezzano e Sulmona, rischia la chiusura nel 2021) e per chiedere un decreto legge urgente che ne ripristini la pianta organica, risolvendo l'ormai drammatica carenza di personale amministrativo.

Oggi i legali vastesi si sono riuniti in assemblea nell'aula Fanghella, al piano terra, con Giuseppe Agnusdei, presidente del Coordinamento nazionale giustizia di prossimità, il comitato Tribunali chiusi dalla riforma della geografia giudiziaria. 

L'intervista video a Vittorio Melone, presidente dell'Ordine forense di Vasto:

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi