La pista ciclabile di Lebba come una discarica. Guardie ecologiche: "Rifiuti sotterrati" - Giornata ecologica, volontari rimuovono frigo, bombole e pattume di ogni genere
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Sport 05/05/2019

La pista ciclabile di Lebba come una discarica. Guardie ecologiche: "Rifiuti sotterrati"

Giornata ecologica, volontari rimuovono frigo, bombole e pattume di ogni genere

Foto di gruppo per i volontari che hanno dato vita alla Giornata ecologicaTonnellate di immondizia. Rifiuti ingombranti e altamente inquinanti, "alcuni dei quali sotterrati". Marco Cannarsa, responsabile provinciale della Geav (Guardie ecologiche ambientali volontarie) traccia il bilancio della Giornata ecologica organizzata dall'associazione. All'iniziativa hanno aderito i gruppi #iononstoaguardare e #seidivastose. La Pulchra spa, la scietà che gestisce la raccolta differenziata a Vasto, ha messo a disposizione guanti, sacchi e ritirato il pattume raccolto dai volontari.

"Abbiamo riempito una cinquantina di sacchi", racconta Cannarsa. "Abbiamo trovato, nascosti nella vegetazione e, in certi casi, anche sotterrati rifiuti di ogni genere: perfino un frigorifero, bombole, laterizi, giocattoli e una gran quantità di pannolini. Vorrei ringraziare uno a uno tutti i volontari, a partire da Mauro Frasca, volontario vero, i ragazzi di #iononstoaguardare e di #seidivastose, Stefano Taglioli del Wwf, la giornalista Anna Bontempo per la sua grande sensibilità sul tema ambientale e l'assessora all'Ambiente, Paola Cianci, per la presenza all'iniziativa".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi