Una strada intitolata ai fratelli Di Fonzo: "Pionieri dell’imprenditoria e del trasporto locale" - Stamani a Scerni la sentita cerimonia di scoprimento della targa
CHIUDI [X]
 
Scerni   Attualità 25/04

Una strada intitolata ai fratelli Di Fonzo: "Pionieri dell’imprenditoria e del trasporto locale"

Stamani a Scerni la sentita cerimonia di scoprimento della targa

Scerni, intitolazione di via Cavalier Donato Di Fonzo e F.lli: il momento in cui è stata scoperta la targa"Sono commosso". Quando prende la parola, Alfonso Di Fonzo ha gli occhi lucidi e un nodo in gola.

Il presidente delle Autolinee Di Fonzo interviene dopo il vice sindaco di Scerni, Antonello Marcucci, per ringraziare l'amministrazione comunale e gli scernesi e per riassumere una storia ultracentenaria, "iniziata nel 1909 con la prima linea che collegava Scerni alla stazione di Casalbordino".

Poi tante tappe, dall'avvento dei mezzi a motore al trasporto del sale, fino al consolidamento di una compagnia che, pur avendo oggi la sede principale a Vasto, è rimasta legata alle sue origini: "Qui a Scerni c'è sempre un nostro capannone e, tra i nostri autisti, ci sono diverse persone di origini scernesi", sottolinea Di Fonzo.

Lo ribadisce anche Marcucci: "La famiglia Di Fonzo ha fatto nascere l'imprenditoria a Scerni e ha fatto il bene della nostra comunità, dando lavoro a tanti concittadini. Ci è sembrato doveroso renderle omaggio con l'intitolazione di questa strada della zona artigianale". La stessa in cui si trova il capannone in cui sono parcheggiati diversi pullman.

"Da oggi - dice Alfonso Di Fonzo - quando passerò su questa strada proverò un'emozione maggiore emozione".

Le immagini delle cerimonia e le interviste VIDEO ad Alfonso Di Fonzo e Antonello Marcucci. 

Guarda il video Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti


Video - Scerni, una strada in onore dei fratelli Di Fonzo

La cerimonia e le interviste con Alfonso Di Fonzo, presidente delle Autoline Di Fonzo, e Antonello Marcucci, vice sindaco di Scerni.

Interviste di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi