Studenti dell’Istituto "Rossetti" di Vasto vincono le Olimpiadi del problem solving - Alla competizione hanno partecipato 22mila ragazzi. Finali a Cesena con 21 squadre
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 15/04/2019

Studenti dell’Istituto "Rossetti" di Vasto vincono le Olimpiadi del problem solving

Alla competizione hanno partecipato 22mila ragazzi. Finali a Cesena con 21 squadre

Gli studenti dell'Istituto Rossetti con la professoressa TurchiGiulia Baiocco, Stefano Di Fonzo, Sara Sgrignuoli, Claudia Zanetti e la professoressa Emiliana Turchi. Sono gli studenti dell'Istituto comprensivo Rossetti di Vasto e la loro insegnante di matematica i vincitori delle Olimpiadi di problem solving. Venerdì 12 e sabato 13 aprile si sono aggiudicati e finali nazionali.

Ventuno le squadre che, in rappresentanza di tutte le regioni italiane, si sono sfidate nel nuovo campus universitario di Cesena, sede del corso di laurea in ingegneria e scienze informatiche. Alla competizione decisiva per il titolo nazionale sono giunte solo dopo aver superato le rigide selezioni provinciali e regionali, cui hanno partecipato oltre 22mila studenti.

"L'edizione, promossa dal Miur - si legge in una nota - ha visto come rappresentanti della regione Abruzzo alcuni allievi di III E ad indirizzo musicale: Giulia Baiocco, Stefano Di Fonzo, Sara Sgrignuoli e Claudia Zanetti, capitanati dall'insegnante di matematica, professoressa Emiliana Turchi. Gli studenti meritevoli, dopo aver superato molteplici ostacoli, non solo hanno raggiunto il podio, bensì si sono classificati al primo posto nazionale con il miglior punteggio assoluto. Le prove che i ragazzi hanno dovuto affrontare sono state improntate sulle aree disciplinari di base: matematica, italiano, inglese, informatica nella logica del problem solving, ossia percorsi di ricerca basati su elementi e dati che devono essere elaborati dagli alunni in team, in cui entrano in gioco le competenze proprie dei ragazzi, come il pensare, il ragionare, il fare ipotesi ed operare scelte per pervenire alla risoluzione dei problemi attraverso la logica. Complimenti ai ragazzi per l'ambito premio, complimenti ai genitori, alla docente di matematica per l'impegno e l'amore profuso ogni giorno nel proprio lavoro ed alla scuola tutta, che crede nei ragazzi e ritiene debbano sfruttare il proprio pensiero critico per trovare soluzioni, creando in questo modo basi solide per la crescita e lo sviluppo degli studenti di oggi, patrimonio culturale del domani". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi