Cinghiali a spasso nella Riserva naturale di Punta Aderci - Le foto scattate sul promontorio retrostante la spiaggia di Punta Penna
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


19 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Curiosità 10/04/2019

Cinghiali a spasso nella Riserva naturale di Punta Aderci

Le foto scattate sul promontorio retrostante la spiaggia di Punta Penna

Vasto: i cinghiali all'ingresso della Riserva naturale di Punta Aderci (foto di Francesco Di Cicco)Non è una novità vedere cinghiali a spasso per la Riserva naturale di Punta Aderci e nelle immediate vicinanze. Nell'ormai lontano 2008, una coppia che passeggiava di notte, a fine agosto, sulla spiaggia di Punta Penna era stata rincorsa da una mandria di una ventina di ungulati.

Negli ultimi anni, le incursioni sulla costa si sono moltiplicate in modo esponenziale, tant'è che l'associazione Terre di Punta Aderci, che raggruppa proprietari e residenti della zona nord di Vasto, ha raccolto oltre 2mila firme per la petizione con cui chiede alla Regione Abruzzo l'abbattimento controllato dei cinghiali in sovrannumero e una polizza assicurativa per risarcire contadini e automobilisti che hanno subito danni causati dalle incursioni di animali selvatici. Una battaglia condotta, da alcuni mesi a questa parte, insieme all'associazione Avas-Daniela Martorella di Casoli.

Le foto scattate da Francesco Di Cicco documentano la presenza di due cinghiali adulti con i loro cuccioli vicino al casotto che si trova alla sommità del promotorio della spiaggia di Punta Penna. Da lì, attraverso una scalinata, si accede all'area protetta.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi