Rischio riduzione personale alla Granito Forte: venerdì i lavoratori sciopereranno - Dei 7 forni ne sono in funzione solo 4
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Rischio riduzione personale alla Granito Forte: venerdì i lavoratori sciopereranno

Dei 7 forni ne sono in funzione solo 4

Venerdì 5 aprile i lavoratori della Granito Forte di Fresagrandinaria sciopereranno per 4 ore alla fine di ogni turno per protestare contro il rischio di riduzione del personale che potrebbe colpire i dipendenti in staff leasing (assunti tramite agenzie del lavoro).

L'azienda che produce mattonelle da tempo sta cercando di uscire dal pantano del calo degli ordinativi. Nel gennaio scorso sindacati e società avevano raggiunto l'accordo per 13 settimane di cassa integrazione per fronteggiare lo stallo; nella stessa sede era arrivata la comunicazione sul mancato rinnovo dei contratti degli interinali (circa 30).

"I lavoratori in staff leasing – dice Emilio Di Cola della Cgil – che rischiano sono altre 5-6 unità che si aggiungerebbero ai mancati rinnovi. Non siamo d'accordo con questa decisione perché avremmo preferito l'uso di ammortizzatori sociali e altre soluzioni. Attualmente dei 7 forni ne sono in funzione solo 4, è chiaro che per vedere miglioramenti della situazione la fabbrica non può continuare a viaggiare con questa marcia ridotta". 

Per recuperare il terreno perduto riconquistando i clienti, l'azienda sta cercando di migliorare la qualità del prodotto finito, tema questo che in passato si è rivelato uno dei punti critici del sito produttivo nella valle del Trigno.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi