È tornato a casa il 36enne originario di Schiavi d’Abruzzo di cui non si avevano notizie - Era scomparso da tre giorni
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

È tornato a casa il 36enne originario di Schiavi d’Abruzzo di cui non si avevano notizie

Era scomparso da tre giorni

William Cirulli

Sta bene ed è tornato a casa da solo dopo le 13 William Cirulli, il 36enne originario di Schiavi d'Abruzzo del quale non si avevano notizie da tre giorni. L'allarme era stato lanciato da parenti e amici ed è stato proprio il padre Nicola ad aver annunciato il lieto fine della vicenda.
A quanto pare, si è trattato di un allontanamento volontario. I familiari – tutti vivono a Roma – non riuscivano a contattarlo neanche telefonicamente, per questo avevano allertato anche le forze dell'ordine.

LA PRIMA NOTIZIA - Da tre giorni non si hanno informazioni di William Cirulli, giovane di 36 anni che vive a Roma, ma originario di Schiavi d'Abruzzo

Parenti e amici hanno lanciato il seguente appello su Facebook, accompagnato da una foto: "Lui è William Cirulli, non si ha traccia di lui dal 26 marzo alle ore 20,30. La famiglia e gli amici più stretti sono molto preoccupati! Chiunque lo vedesse è pregato di chiamare le autorità o di contattarmi al 388 8837935. Si chiede gentilmente di condividere grazie".

Il giovane, come scrive l'Eco dell'Alto Molise, spesso fa ritorno a Schiavi, paese d'origine al quale è molto legato e dove tutti lo conoscono. L'ultima volta c'è stato lo scorso fine settimana. Il giorno della scomparsa, martedì, ha lavorato nel garage di famiglia nella capitale per poi sparire nel nulla; il suo numero di telefono è irraggiungibile. Le forze dell'ordine lo stanno cercando.

Chiunque avesse notizie può quindi contattare il 112 o il numero citato sopra.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi


        Chiudi
        Chiudi