"Fusione tra i Tribunali di Vasto e Lanciano, per il ministro è una proposta interessante" - Incontro a Roma tra Bonadefe e il presidente del coordinamento dei Tribunali minori
Time Out, ospiti: Marco Marra e Guido Giangiacomo CHIUDI [X]
 
Vasto   Attualità 19/03

"Fusione tra i Tribunali di Vasto e Lanciano, per il ministro è una proposta interessante"

Incontro a Roma tra Bonadefe e il presidente del coordinamento dei Tribunali minori

Il palazzo di giustizia di Lanciano. In home page, quello di VastoIl ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, "ha giudicato interessante e praticabile la proposta di fusione tra i Tribunali di Vasto e Lanciano". Lo riferisce a Zonalocale il presidente dell'Ordine degli avvocati di Vasto, Vittorio Melone, dopo l'incontro di oggi tra il titolare del dicastero di via Arenula e Giuseppe Agnudei, presidente del Coordinamento giustizia di prossimità (l'ex Coordinamento nazionale dei Tribunali minori).

"Agnusdei - racconta Melone - mi ha riferito di un incontro bello e intenso, in cui i rappresentanti del comitato hanno avuto prova del fatto che il ministro ha approfondito la materia e si è dichiarato aperto a successivi incontri in cui svolgere un'analisi sulle sedi chiuse e verificare quelle che potrebbero essere oggetto di riapertura, sia come autonomi Tribunali, sia come sedi distaccate dei Tribunali accorpanti".

VASTO E LANCIANO - "La notizia più bella - sottolinea Melone - è che il ministro ritiene positiva la proposta unitaria Vasto-Lanciano. Nell'incontro, ha sottolineato come la proroga fino al 2021 rappresenti un'ulteriore manifestazione di buona volontà a rivedere la riforma del 2012 della geografia giudiziaria. Bonafede ha giudicato l'ipotesi di fusione tra Vasto e Lanciano un'interessante e praticabile soluzione da prendere in considerazione". 

 Il guardasigilli e il comitato che rappresenta i piccoli Tribunali (di cui fanno parte Vasto, Lanciano, Avezzano e Sulmona) si incontreranno ancora. "Ci auguriamo, inoltre - aggiunge Melone - che sia di buon auspicio l'incontro tra il ministro e il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio Queste notizie che ci giungono dalla capitale dimostrano che il dialogo serve. È vero che, da ottobre a oggi, sono passati cinque mesi, ma il lavoro svolto può dare buoni frutti perché, quando ci si siede attorno a un tavolo e si ragiona con competenza, le soluzioni di buonsenso si trovano. Il presidente Agnusdei ha, inoltre, deciso la sospensione di tutte le manifestazioni di protesta del comitato. Auspico - conclude Melone - che protagonismi dell'ultim'ora non vadano a nuocere all'interlocuzione in corso". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi