Tribunali, sottosegretario alla Giustizia: presto un tavolo per rivedere la riforma - Quattro sedi giudiziarie rischiano di chiudere. Aiga di Vasto ha incontrato Morrone
CHIUDI [X]
 
Vasto   Politica 15/03

Tribunali, sottosegretario alla Giustizia: presto un tavolo per rivedere la riforma

Quattro sedi giudiziarie rischiano di chiudere. Aiga di Vasto ha incontrato Morrone

Vasto: l'ingresso del palazzo di giustiziaLa richiesta di salvare i Tribunali di Vasto, Lanciano, Avezzano e Sulmona, che rischiano la chiusura, sarà all'ordine del giorno del "tavolo, che presto verrà istituito, sulla rivisitazione della geografia giudiziaria". È la promessa che il sottosegretario alla Giustizia, Jacopo Morrone, ha fatto ai rappresentanti della sezione di Vasto dell'Aiga, associazione italiana giovani avvocati, e dell'Ordine forense. 

Lo riferisce una nota dell'Aiga dopo l'incontro dei giorni scorsi tra il rappresentante del Governo, e la delegazione dei giovani avvocati vastesi, composta da Catherine Cirese (presidente locale dell'Aiga), e Rosario di Giacomo, "per affrontare le gravi problematiche che affliggono il Tribunale locale. All'incontro, favorito dal Presidente Nazionale Aiga Alberto Vermiglio, ha partecipato anche il Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Vasto, Vittorio Melone. La delegazione ha rappresentato tanto l'emergenza attuale della carenza di personale amministrativo che sta paralizzando ogni attività giudiziaria con gravi ripercussioni sui cittadini e sugli operatori, quanto l'assoluta necessità di salvare il Tribunale di Vasto. Il quale, oltre a possedere i requisiti che giustificano la permanenza dei tribunali minori (distanza da sede accorpante, caratteristiche orografiche e presenza di criminalità organizzata), non incide in alcun modo sui costi ministeriali, essendo collocato all'interno di un edificio di proprietà pubblica che per altro in questi mesi è in fase di ristrutturazione".

"Il sottosegretario - raccontano Cirese e Di Giacomo - ha mostrato serio interesse rispetto alle problematiche esposte ed ha assunto l'impegno a lavorare con estrema urgenza rispetto alla carenza di personale amministrativo, unitamente ai dirigenti degli uffici ministeriali i quali hanno avuto precedente interlocuzione con i vertici giudiziari locali e della Corte d'Appello nella mattinata del 12 marzo scorso. Egli ha inoltre palesato l'intenzione di portare le ragioni relative alla sopravvivenza del Tribunale di Vasto (supportate anche da relazioni redatte da vari organi istituzionali locali e consegnate), così come degli altri Tribunali abruzzesi, sul tavolo che ben presto verrà istituito per la rivisitazione della geografia giudiziaria".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi