Ritrovato dai carabinieri il defibrillatore trafugato dalla pista di atletica - Questa mattina era stato denunciato il furto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 14/03/2019

Ritrovato dai carabinieri il defibrillatore trafugato dalla pista di atletica

Questa mattina era stato denunciato il furto

"Con grande gioia comunico che è stato recuperato il defibrillatore rubato all’ingresso della pista di atletica Pietro Mennea". A darne notizia è il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca. Questa mattina era stato reso noto dalla società sportiva Podistica San Salvo che il defibrillatore, posto all'ingresso dell'impianto, era sparito [LEGGI]. Un gesto che aveva suscitato molta indignazione in città.

"Chi lo ha portato via dal suo contenitore aveva procurato un enorme danno sociale a tutta la città. L’iniziativa di far diventare San Salvo una città cardioprotetta oltre a essere un’operazione etica e sanitaria che può salvare una vita: evidentemente chi lo aveva rubato nel mostrare scarso senso civico aveva deciso di mettere in pericolo la vita degli altri", commenta il sindaco Magnacca che, nel pomeriggio, ha ricevuto comunicazione del ritrovamento dal luogotenente Antonello Carnevale, comandante della stazione carabinieri. Era uno dei sei defibrillatori che il Comune di San Salvo ha fatto installare in diversi punti della Città. Ora, dopo le opportune verifiche circa il corretto funzionamento, potrà essere riposizionato nel suo alloggiamento a servizio degli sportivi e di tutti i cittadini.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi