Borse di studio e monumento per tramandare alle future generazioni l’occupazione di Bosco Motticce - Presentate le prossime iniziative
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Eventi 13/03/2019

Borse di studio e monumento per tramandare alle future generazioni l’occupazione di Bosco Motticce

Presentate le prossime iniziative

Il monumentoPer ricordare l'occupazione del Bosco Motticce e le lotte per la terra saranno istituite tre borse di studio e un premio al lavoro, ricerca e innovazione oltre alla realizzazione di un monumento commemorativo.

La serie di eventi programmata dal comitato "Il bosco e la bandiera" che ha avuto inizio ieri [LEGGI] intende lasciare un segno duraturo nel tempo. 

Innanzitutto, una traccia ben visibile di ciò che è stato sarà rappresentata dal monumento di Claudio GaspariHumus. Il progetto è stato illustrato: "L'idea – ha spiegato l'artista – mi è venuta dall'aratro che affetta il terreno. I cubi della scultura rappresentano le zolle di terra". L'opera che sarà realizzata in acciaio corten dalla Groon Steel di Vitale Ialacci sarà posta all'incrocio tra via Gargheta e via Montenero, lì dove, 69 anni fa, partirono i contadini per andare a occupare le terre.

"Si tratta di un progetto molto articolato – ha spiegato l'ex sindaco Gabriele Marchese, membro del comitato – La scultura sarà un modo per tramandare il ricordo alle generazioni future. I premi al lavoro e le borse di studio saranno istituite grazie ai nostri partner perché ci sono tanti talenti che rendono onore a questa comunità e si distinguono anche lontano da San Salvo. Bisogna ritrovare il senso di comunità rimettendo al centro il lavoro; noi vogliamo mettere insieme la memoria e il futuro".

"STORIA CONDIVISA" - Presente al partecipato incontro moderato dal giornalista Orazio Di Stefano e aperto dalle canzoni di Fernando Sparvieri e gli onori di casa della dirigente scolastica Annarosa Costantini, anche il sindaco Tiziana Magnacca. "Questi sono episodi che appartengono alla storia – ha detto – una storia condivisa al di là delle bandiere. È una lezione importante per riscoprire l'etica della conoscenza, nessuno ce l'ha insegnata. Dobbiamo riconoscere a quegli uomini e a quelle donne di aver rifondato San Salvo gettando le basi per la prosperità di questa città".

La stampa commemorativa"LAVORO DI CITTADINANZA" - Tra i relatori intervenuti per l'occasione anche il presidente della Pilkington, Graziano Marcovecchio: "Fioravante ha raccontato la propria storia con il pudore dei propri sentimenti – ha detto agli studenti citando Flaiano che descriveva gli abruzzesi – Alla vostra età aveva in testa il lavoro come IL valore. Su questo evento San Salvo dovrà lavorare e ricostruire. Questi uomini hanno seminato per oltre 50 anni consentendo a questa zona industriale di erogare 9mila stipendi (oggi pensioni), ora 5mila. Oggi la vita industriale non è semplice. Siamo nel G8 non per caso, ma perché siamo bravi. Per riscoprirlo come valore assoluto dovremmo discutere di lavoro di cittadinanza e non di reddito di cittadinanza".

L'evento si è concluso con l'intervento dello storico Nicola Verna (con il ricordo del deputato Bruno Corbi) e la consegna delle stampe dell'opera di Mariella Verna presente anche sulla copertina del libro Il bosco e la bandiera.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi