Convince il parroco emerito di Scerni a versare 3.800 euro, siciliano rintracciato e denunciato - Tempestiva indagine dei carabinieri
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Scerni   Cronaca 12/03/2019

Convince il parroco emerito di Scerni a versare 3.800 euro, siciliano rintracciato e denunciato

Tempestiva indagine dei carabinieri

Il comandante Marco RuffiniLe truffe non risparmiano nessuno, neanche i sacerdoti. È il caso registratosi a Scerni, dove la vittima, il parroco emerito del paese, è stata raggirata telefonicamente da un siciliano.

"L'anziano sacerdote – spiega il comandante della compagnia di Atessa, Marco Ruffini, a zonalocale.it – è stato contattato telefonicamente da una persona che gli ha prospettato la possibilità di ottenere un sussidio da parte della Regione Abruzzo. Inizialmente, non ha creduto al tentativo di truffa, ma le ripetute telefonate lo hanno convinto". Attenendosi alle indicazioni del truffatore, poi, il parroco ha poi versato 3.800 euro su una carta Poste Pay. 

"A quel punto – continua Ruffini – il sacerdote si è accorto della truffa e ha denunciato il fatto ai carabinieri. Grazie alla veloce attività di indagine dei militari della locale stazione che sono risaliti all'intestatario dell'utenza telefonica e della carta Poste Pay, siamo potuti arrivare all'identità dell'autore del raggiro, un siciliano, che è stato denunciato per truffa. L'indagine prosegue per accertare l'eventuale coinvolgimento di altre persone nella truffa".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi