1979-2019: i 40 anni del Monumento alla Bagnante, la figura femminile simbolo di Vasto - 8 Marzo 2019
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 08/03/2019

1979-2019: i 40 anni del Monumento alla Bagnante, la figura femminile simbolo di Vasto

8 Marzo 2019

Vasto Marina: il Monumento alla BagnanteHa quarant'anni e li dimostra. I segni del tempo, delle intemperie e della salsedine si vedono, tant'è che da oltre un decennio si parla di un restauro.

Passano gli anni e il Monumento alla Bagnante di Vasto Marina continua a esercitare e ad accrescere il suo fascino su vastesi e turisti.

Ne sono trascorsi esattamente 40 da quel 1979 in cui fu la statua fu creata e installata sullo scoglio di Scaramuzza. Col trascorrere dei decenni, è stata riprodotta nelle statuette d'argento che la città dona ai suoi ospiti più importanti.

Nel suo quarantesimo compleanno, un video che racconta le origini della figura femminile divenuta il simbolo per eccellenza di Vasto e della sua riviera.

Guarda il video

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - 1079-2019: i 40 anni del Monumento alla Bagnante

Intervista di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 


Chiudi
Chiudi