"Grazie alle donne speciali che lavorano nel reparto Oncologia di Vasto" - La lettera delle pazienti per dottoresse e infermiere
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   L'angolo dei lettori 08/03/2019

"Grazie alle donne speciali che lavorano nel reparto Oncologia di Vasto"

La lettera delle pazienti per dottoresse e infermiere

Oggi, 8 marzo, da donne e soprattutto da pazienti vogliamo parlare delle donne speciali che lavorano presso il reparto di Oncologia di Vasto.

Un pensiero particolare va a tutte le dottoresse ed infermiere che accompagnano i pazienti ed i loro familiari nel difficile cammino della malattia.

Scoprire di avere un tumore e doverlo affrontare è spesso uno shock, una ferita dell’anima. Spesso si è del tutto impreparati, ma la strada può essere meno in salita se incontri chi ogni giorno fa il proprio lavoro con dedizione ed amore.

Grazie per i vostri sorrisi,
grazie per la vostra professionalità, per la forza e la grinta con cui ogni giorno affrontate la giornata,
grazie per aver ascoltato le nostre preoccupazioni e le nostre angosce,
grazie per tutte le volte che ci avete aiutato a sorridere e a piangere,
grazie a chi è riuscito a trovare la forza per trasformare esperienze personali in un elemento di spinta per fare il proprio lavoro ancora meglio,
grazie per essere delle vere professioniste in grado di fondere la capacità professionale alla non meno importante capacità di comprendere e risollevare l’animo dei propri pazienti.

Ed infine grazie per averci fatto diventare delle “guerriere”.

Alle dottoresse Maria, Simona e Anna Lisa e alle infermiere Virginia, Carmelina, Cinzia e Lucia un grazie di cuore perché, come diceva Alda Merini, "ci sono donne e poi ci sono le donne donne".

Anna, Franca, Nadia, Federica e Daiana... e tutti i pazienti a cui avete donato e donate una parte del vostro cuore.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi