Morte di Benedetto, i legali della famiglia: "Verificare lo stato dell’ancoraggio della gru" - Questo pomeriggio l’autopsia
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 07/03/2019

Morte di Benedetto, i legali della famiglia: "Verificare lo stato dell’ancoraggio della gru"

Questo pomeriggio l’autopsia

La piattaforma dell'incidente, nel cerchio rosso il punto del distaccoVerificare i punti di ancoraggio della gru, lo stato della manutenzione e dell'usura. È quanto chiedono i parenti di Egidio Benedetto dopo il fatale incidente sul lavoro di due giorni fa. La famiglia del 63enne di San Salvo è ad Ancona dove questo pomeriggio è in programma l'autopsia all'ospedale "Le Torrette" disposta dal pm Irene Bilotta; oltre al medico legale, sarà presente anche il consulente Cristian D'Ovidio nominato dai legali dei parenti della vittima.

A curare gli interessi della famiglia Benedetto sono gli avvocati Arnaldo e Francesco Tascione. La magistratura ha aperto un'inchiesta con l'ipotesi di reato di omicidio colposo per ora a carico di ignoti. Come emerso ieri, tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti ci sono eventuali errori nell'organizzazione del lavoro. L'incidente è avvenuto sulla piattaforma di estrazione gas dell'Eni "Barbara F" a 60 chilometri al largo di Ancona, in acque internazionali.

"Oltre all’accertamento sulle cause della morte disposte dalla Procura – dicono – abbiamo sollecitato al pm di formulare richiesta di incidente probatorio per verificare le condizioni strutturali della piattaforma e delle macchine operatrici; lo stato di manutenzione e di usura dei punti di ancoraggio della gru su cui lavorava la vittima; la condizione dei luoghi e dei materiali movimentati. La morte del povero Benedetto a nostro avviso, come del resto ipotizza anche il procuratore Bilotta, deriva da violazione di norme cautelari antinfortunistiche generiche e specifiche da parte dei soggetti garanti".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi