Recuperato dai vigili del fuoco il corpo di Egidio Benedetto - Cordoglio in città
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 06/03/2019

Recuperato dai vigili del fuoco il corpo di Egidio Benedetto

Cordoglio in città

Egidio BenedettoÈ terminato alle 6.45 di stamattina il recupero del corpo di Egidio Benedetto, l’operaio rimasto coinvolto ieri nel drammatico incidente nella piattaforma di estrazione gas dell'Eni "Barbara F" a 60 km al largo di Ancona [LEGGI]. "La delicata operazione – dicono i vigili del fuoco che si sono occupati del recupero – è stata effettuata con il ROV (remote operate veichol, un veicolo subacqueo filoguidato) alla profondità di 70 metri". Il corpo è stato recuperato poco prima delle 5 e successivamente trasportato dall'imbarcazione M/V CP 861 della guardia costiera verso gli ormeggi del porto. Lo sbarco della salma avverrà dopo la ricognizione del medico legale e in base alle disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.
Come è emerso dopo l'incidente, la cabina all'interno della quale si trovava il 63enne si è staccata dal corpo principale della gru finendo a 70 metri di profondità. 

Ora a San Salvo si attende il rientro della salma sulla quale probabilmente sarà disposta l'autopsia. Sulla vicenda la Procura di Ancona ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e ha posto sotto sequestro la piattaforma. Nell'incidente sono rimaste ferite altre due persone che si trovavano sull'imbarcazione dalla quale la gru stava caricando un bombolone di azoto; una di loro è stata operata d'urgenza, entrambi non sono in pericolo di vita.

LE REAZIONI - La famiglia nella tarda mattinata di ieri ha lasciato San Salvo per raggiungere Ancona. Benedetto viveva in via Brunelleschi, tra gli amici e coetanei c'è Nicola D'Amelio titolare dell'omonimo bar che Egidio frequentava: "Una notizia durissima da accettare, ci conoscevamo da sempre. Lo chiamavamo affettuosamente Cespuglio per via della sua folta capigliatura riccia da giovane. Era una bravissima persona, ha sempre lavorato, ben voluto da tutti". Nel frequentato locale pubblico la notizia è arrivata in mattinata, "Temevamo potesse trattarsi di qualche sansalvese perché ce ne sono diversi che lavorano lì".
Ieri sul grave lutto è intervenuta anche il sindaco Tiziana Magnacca che ha parlato di "nuova inaccettabile morte bianca" [LEGGI].

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi