CHIUDI [X]
 
Ortona   Cronaca 04/03/2019

Malore sulla nave: guardia costiera soccorre 58enne, 118 interviene col defibrillatore

Allarme a un miglio e mezzo dal porto di Ortona

Ortona: guardia costiera e 118 raggiungono la naveIntervento provvidenziale, stamattina, della Motovedetta della Guardia Costiera di Ortona e del personale del servizio 118 di Chieti, che a seguito di segnalazione giunta da una Nave ferma in rada, hanno prestato soccorso ad un marittimo colto da malore.

Erano appena le 10, quando il comandante della nave Micoperi 30, una nave ferma in rada a circa 1,5 miglia dal porto, ha contattato la sala operativa della Capitaneria di Porto di Ortona per comunicare di avere a bordo un marittimo con dolori al lato sinistro del corpo, in particolare spalla e braccio.

Data la natura della segnalazione, è stata immediatamente inviata in zona la dipendente motovedetta CP 885, con a bordo personale medico del servizio 118 che, verificate le condizioni dell’uomo, ha ritenuto di dover far ricorso all’uso di defibrillatore prima di procedere con il trasbordo sulla motovedetta.

In attesa dell’arrivo dei soccorsi il comando di bordo della nave è stato messo in contatto, tramite la sala operativa della Guardia Costiera, con il C.I.R.M., un servizio internazionale di assistenza sanitaria radio/telefonica ai naviganti.

L’infortunato, un cinquantottenne di origini rumene, una volta in porto, è stato successivamente accompagnato all’ospedale civile di Chieti per gli accertamenti del caso.

Guardia costiera - comunicato stampa

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi

       

      Chiudi
      Chiudi