Ezio Abbate, sceneggiatore di ’Frontiera’: "Con buone idee e passione ci sono opportunità per tutti" - Con Di Gregorio il successo ai David di Donatello
CHIUDI [X]
 
Vasto   Cultura 03/03

Ezio Abbate, sceneggiatore di ’Frontiera’: "Con buone idee e passione ci sono opportunità per tutti"

Con Di Gregorio il successo ai David di Donatello

È dall'incontro tra Alessandro Di Gregorio ed Ezio Abbate che nasce Frontiera, cortometraggio vincitore del David di Donatello 2019. Il regista vastese e lo sceneggiatore si conoscevano già da tempo ed è stata per loro una interessante sfida lavorare assieme a questo cortometraggio. "Un lavoro durato quattro anni", racconta Abbate, anche lui presente alla proiezione di Frontiera ieri a Vasto [LEGGI]. 

Il suo è un percorso professionale in netta ascesa. Ha scritto le prime due stagioni di Suburra (e sta scrivendo una terza), un'altra serie per Netflix e altri lavori interessanti lo attendono. "È un momento fortunatissimo. Le opportunità ci sono e ci sono per tutti. Basta avere la passione e la voglia di raccontare le storie nel miglior modo possibile".

Dopo la proiezione lo abbiamo incontrato per parlare di Frontiera e del suo lavoro come sceneggiatore.

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti


Video - 'Nel cinema ci sono opportunità per i giovani'

L'intervista a Ezio Abbate, sceneggiatore di "Frontiera" - Servizio di Giuseppe Ritucci - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

 
 

Chiudi
Chiudi