Comune, 4 milioni da Cdp per pagare i debiti con 58 imprese. La lista in Commissione di Vigilanza - La questione il 28 febbraio in Consiglio. Suriani: "Quali i criteri applicati?"
 
Vasto   Politica 25/02

Comune, 4 milioni da Cdp per pagare i debiti con 58 imprese. La lista in Commissione di Vigilanza

La questione il 28 febbraio in Consiglio. Suriani: "Quali i criteri applicati?"

Vasto: la riunione di venerdì 22 febbraio della Commissione di VigilanzaQuattro milioni 200mila euro. Deve pagarli il Comune di Vasto a 58 creditori, per la quasi totalità imprese, che hanno eseguito lavori e fornito servizi. Per liquidare le somme, l'amministrazione Menna ricorrerà a un finanziamento, a tasso d'interesse agevolato, con la Cassa depositi e prestiti. Dei debiti del Comune si è discusso venerdì scorso in Commissione consiliare di Vigilanza e la questione approderà in Consiglio comunale questa settimana per la necessaria approvazione dell'operazione finanziamento di Cdp. L'assemblea civica è stata convocata dal presidente, Mauro Del Piano per il 28 febbraio alle 9 in seconda convocazione.

LA VIGILANZA - Alla seduta della Vigilanza hanno preso parte, oltre al presidente, Vincenzo Suriani, anche i rappresentanti delle forze politiche di maggioranza e opposizione: Nicola Tiberio, Marco Marra, Elio Baccalà, Marco Marchesani, Giovanna Paolino, Giuseppe Napolitano, Guido Giangiacomo, Davide D'Alessandro, Alessandro d'Elisa, Edmondo Laudazi. Il presidente ha fornito un elenco, stilato dagli uffici municipali,di imprese creditrici che devono essere pagate. C'è già una delibera del 7 febbraio della Giunta comunale, ma ora la questione deve passare al vaglio del Consiglio. Suriani ha sollevato dubbi sulla completezza dell'elenco, sottolineando che "la lista annovera una serie di debiti scaduti, certificati e il cui iter amministrativo è stato concluso, ma non comprende i professionisti. Ad esempio so che il Comune deve pagare circa 200mila euro a una serie di avvocati. Quali criteri sono stati applicati per stilare la lista? Perché l'elenco riguarda solo le imprese e non gli altri creditori? Sono domande che rivolgeremo al dirigente di settore, Vincenzo Toma, nella prossima seduta, che abbiamo deciso unanimemente di convocare dopo il Consiglio comunale". 

IL CONSIGLIO COMUNALE - Questi i punti all'ordine del giorno del Consiglio comunale

1) Approvazione verbali sedute precedenti del 20 e 28 dicembre 2018;

2) Nomina Vice Presidente del Consiglio Comunale;

3) Anticipazione di liquidità per il pagamento di debiti, di cui all’articolo 1, commi da 849 a 857, della legge 30 dicembre 2018, n. 145 (legge di bilancio 2019) – variazione al bilancio di previsione 2018 – 2020 esercizio provvisorio 2019;

4) Sentenza TAR Abruzzo, sez. staccata di Pescara n. 301/2018 – ottemperanza decreto ingiuntivo del Tribunale di Vasto n. 373/2015. Riconoscimento debito fuori bilancio – creditore Soc. Edilizia Candeloro s.r.l.;

5) Interrogazioni ed Interpellanze

- Interpellanza presentata il 02.11.2018, n.58838 di prot., dal consigliere Francesco Prospero avente in oggetto “Attenzione alle rotatorie intelligenti”;

- Interrogazione presentata il 06.12.2018, n. 65070 di prot., dal consigliere Davide D’Alessandro in merito al “Cartellone Teatro Rossetti”;

- Interpellanza presentata il 12.12.2018, n. 66235 di prot., dal consigliere Francesco Prospero, avente in oggetto “L’ingresso di Vasto Marina abbandonato a se stesso”;

- Interrogazione presentata il 17.12.2018, n. 66761 di prot., dai consiglieri Dina Carinci e Marco Gallo, avente in oggetto: “Interventi sulle zone franose della Loggia Amblingh e di Via Adriatica”;

- Interrogazione presentata il 17.12.2018, n. 66761 di prot., dai consiglieri Dina Carinci e Marco Gallo, sulla qualità dell’aria a Vasto.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi