15 gli episodi contestati alla maestra; tra questi alcuni schiaffi e richiami ritenuti eccessivi - L’insegnante ha risposto alle domande e rigettato le accuse
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 22/02/2019

15 gli episodi contestati alla maestra; tra questi alcuni schiaffi e richiami ritenuti eccessivi

L’insegnante ha risposto alle domande e rigettato le accuse

Sono oltre 500 le ore registrate dalle telecamere nascoste installate dalle forze dell'ordine nella scuola dell'Infanzia dell'Istituto Comprensivo 2 dopo le segnalazioni arrivate dalla stessa direzione didattica [LEGGI].

Questo pomeriggio, nel tribunale di Vasto si è tenuto l'interrogatorio della maestra di San Salvo accusata di maltrattamenti su minori. L'insegnante, assistita dal proprio legale Alessandra Cappa, ha risposto alle domande del giudice Italo Radoccia e del pm Michele Pecoraro rigettando le accuse. Sono circa 15 gli episodi che le si contestano, tra questi ci sarebbero tre schiaffi e alcuni richiami verso i piccoli alunni ritenuti eccessivi. 

Ora il giudice, Italo Radoccia, ha a disposizione alcuni giorni di tempo per decidere se convalidare il provvedimento degli arresti domiciliari o ammorbidire tale misura nei confronti dell'insegnante con un'esperienza ultradecennale.

Intanto l'avvocato Cappa presenterà al tribunale del Riesame dell'Aquila la richiesta di revoca della misura cautelare. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi