Dopo la riparazione torna a splendere la lanterna del faro di Punta Penna - Per un mese è stato in funzione con la lampada di riserva
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 21/02/2019

Dopo la riparazione torna a splendere la lanterna del faro di Punta Penna

Per un mese è stato in funzione con la lampada di riserva

Da due giorni la lanterna del faro di Punta Penna è tornata a splendere dall'alto dei suoi 70 metri. Era stato un fulmine caduto lo scorso 13 gennaio [LEGGI] a danneggiare l'impianto elettrico che alimenta la lampada principale che emana un fascio di luce visibile fino alle 25 miglia nautiche.

In quella occasione era stato danneggiato anche uno dei fanali posto all'imbocco del porto, prontamente riparato dal personale in servizio presso il faro di Punta Penna che, in questo mese, ha assicurato la sicurezza della navigazione grazie al funzionamento della lampada secondaria, visibile fino a 10 miglia nautiche.

Nei giorni scorsi il personale tecnico di Marifari Taranto ha sostituito l'impianto danneggiato permettendo così la riaccensione della luce che, oltre a costituire un prezioso punto di riferimento per la navigazione, rappresenta da sempre un elemento di fascino sul promontorio di Punta Penna

E, anche sulla pagina del portale della Marina Militare dedicata al faro di Punta Penna, il disco giallo con la scritta "A funzionamento ridotto" ha lasciato posto al verde che indica il faro "Funzionante".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi