Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Petacciato   Cronaca 07/02/2019

Inseguimento e spari a Petacciato contro un’auto scambiata per quella dei rapinatori

Momenti di panico in via Mediterraneo

Sarni OroInseguimento e alcuni colpi esplosi contro un'auto ritenuta erroneamente quella dei malviventi. È successo dopo la rapina al centro commerciale Insieme di San Salvo [LEGGI] che ha dato vita a un'imponente caccia all'uomo da parte delle forze dell'ordine.

Secondo quanto raccontano la testata giornalistica primonumero.it e altri quotidiani on line molisani [LEGGI], un'auto civetta della polizia di Vasto avrebbe intimato l'alt a un'Audi grigia che stava percorrendo via Mediterraneo a Petacciato.

All'interno – secondo le testimonianze raccolte dal quotidiano – c'erano due giovani che stavano ascoltando musica ad alto volume non sentendo l'alt intimato dagli agenti in borghese. Questi, quando hanno visto l'auto non arrestarsi, avrebbero esploso diversi colpi (fatto accertato dai colleghi molisani) in direzione delle gomme, un proiettile avrebbe infranto anche un finestrino dell'auto.

Una volta fermati, i due si sono spiegati e sarebbero stati subito rilasciati. Sul posto si è radunata una piccola folla spaventata per l'accaduto; sono intervenuti i carabinieri della locale stazione.
La ricostruzione dei fatti di primonumero.it è possibile leggerla qui: LEGGI.

Al momento non ci sono aggiornamenti sulle ricerche, le indagini proseguono in ogni direzione.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi