Il 6 febbraio la posa della prima pietra del polo scolastico di San Salvo con il ministro Bussetti - Progetto da 6 milioni di euro
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 31/01/2019

Il 6 febbraio la posa della prima pietra del polo scolastico di San Salvo con il ministro Bussetti

Progetto da 6 milioni di euro

Mercoledì prossimo 6 febbraio il ministro della Pubblica istruzione Marco Bussetti presenzierà a San Salvo alla posa delle prima pietra del nuovo polo scolastico, con annessa palestra, che verrà realizzato in via Melvin Jones. Lo annuncia il sindaco Tiziana Magnacca, la cerimonia avrà inizio alle ore 10.00, cui farà seguito una visita alla scuola secondaria “Salvo D’Acquisto” per un incontro con gli studenti e il corpo docente. 

Un impegno di spesa per circa 6 milioni di euro su progetto dell’architetto Dino Cilli Tiziano Cilli e realizzato dall’associazione temporanea di impresa composta dalle ditte Edilflorio srl, Fossaceca srl e F.lli Di Carlo srl.

“Con la realizzazione di questa nuova struttura scolastica – afferma il sindaco Magnacca – ci incamminiamo verso il futuro di San Salvo e ci impegniamo a realizzare la città del domani. In questi anni l’amministrazione comunale si è attivata nel campo delle opere pubbliche con iniziative concrete nella consapevolezza che la prima parola è la messa in sicurezza degli edifici. Con questa prossima realizzazione nel nuovo polo scolastico verranno riunite in un’unica struttura la scuola dell’infanzia di via Firenze e la scuola primaria di via De Vito”. 

La scuola dell’infanzia ospiterà 160 bambini mentre la scuola primaria ospiterà 375 alunni; saranno tutti spazi utilizzabili dai diversamente abili e quindi non saranno presenti barriere architettoniche di alcun tipo.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi