Zes, gli imprenditori: "Al tavolo tecnico il Comune inviti anche noi, non solo gli ambientalisti" - Pietro Marino: "I vincoli ambientali non verranno elusi"
 
Vasto   Ambiente 26/01

Zes, gli imprenditori: "Al tavolo tecnico il Comune inviti anche noi, non solo gli ambientalisti"

Pietro Marino: "I vincoli ambientali non verranno elusi"

Pietro Marino (associazione Oasi)"La sottoscritta associazione O.A.SI. pur raccogliendo un considerevole numero di imprenditori, operanti prevalentemente nella Zona Industriale di Punta Penna di Vasto, nonostante abbia richiesto ripetutamente all’amministrazione comunale di poter partecipare a tavoli aventi per tema la migliore valorizzazione delle comuni esigenze di salvaguardia delle aree protette e delle adiacenti aree produttive, continua ad non essere mai invitata". Gli imprenditori di Punta Penna fanno sentire la loro voce dopo aver saputo che "il sindaco di Vasto, Francesco Menna, ha in programma la convocazione di un tavolo tecnico con l'Arap e con i funzionati della sezione urbanistica comunale per approfondire alcuni aspetti relativi alla Zes, anche alla luce di alcune sollecitazioni ricevute dalle associazioni ambientaliste che operano in città".

Continua a far discutere la Zona economica speciale che Regione e Comuni vogliono istituire sulla costa abruzzese per attrarre nuove imprese attraverso un consistente taglio delle tasse.

"Precisiamo - scrive in un comunicato Pietro Marino, presidente dell'associazione - che in queste materie, O.A.SI. e’ il massimo portatore di interessi positivi e propositivi per lo sviluppo dell’economia territoriale.- Per altro, la nostra associazione intende tassativamente contribuire a spegnere gli immotivati allarmismi espressi dall’Associazione Porta Nuova in merito ad improbabili elusioni degli attuali vincoli esistenti nella zona interessata dalla Zes.

Vogliamo invece ribadire che solo la composizione di tutti gli interessi e la mediazione di tutte le problematiche potrà garantire il futuro del nostro territorio.

Chiediamo quindi e con forza di essere invitati a qualsiasi tavolo tecnico programmato dal sindaco di Vasto dove risulti possibile discutere con competitori 'qualificati' delle iniziative positive da portare avanti per la nostra città".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi