Vasto   Cultura 16/01/2019

Il 20 gennaio chiude la mostra dedicata a Palizzi: da giugno oltre 10mila visitatori

A palazzo d’Avalos ’Dopo il diluvio’ nel Bicentenario Palizzi

Oltre diecimila persone hanno visitato Dopo il Diluvio. Filippo Palizzi, la Natura e le Arti, la grande mostra curata da Lucia Arbace e ospitata a palazzo d'Avalos in occasione del bicentenario della nascita del pittore vastese. Restano ancora pochi giorni, fino al 20 gennaio, quando la mostra chiuderà, per poter ammirare le opere di Palizzi tra cui la grande tela “Dopo il Diluvio”, in prestito dal Museo di Capodimonte, e che ha dato il titolo all’intero ciclo di manifestazioni volute dal Comune di Vasto per celebrare il grande artista. Dall'inaugurazione, a giugno, cittadini e turisti hanno varcato la soglia di palazzo d'Avalos e ammirato i quadri di Filippo Palizzi. 

"Nel corso di questi mesi - spiega una nota del Municipio - l’amministrazione ha messo in campo una serie di iniziative per tenere sempre viva l’attenzione sull’evento promuovendone la conoscenza dentro e fuori la città e la regione, a cominciare dalla conferenza stampa presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea a Roma, la presentazione del volume Filippo Palizzi. La Natura e le Arti  a luglio negli splendidi giardini di Palazzo d’Avalos e a settembre a Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli. 

Un’attenzione particolare poi è stata riservata alle scuole, grazie a una capillare ed efficace opera di sensibilizzazione più di 100 classi delle scuole di Vasto e dell’intera regione hanno visitato dall’inizio del nuovo anno scolastico la mostra dedicata a Palizzi, partecipando a visite guidate e laboratori curati dallo staff della didattica dei Musei Civici".

Dal 22 gennaio tornerà in vigore il solito orario dei Musei Civici (fino al 15 giugno).
Martedì-mercoledì-giovedì dalle 10.00 alle 12.00
Venerdì dalle 16.00 alle 19.00
Sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi