Pericolo valanghe: chiude la Schiavi - Castiglione. La turbina libera bus dalla neve - Una nuova ondata di maltempo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Pericolo valanghe: chiude la Schiavi - Castiglione. La turbina libera bus dalla neve

Una nuova ondata di maltempo

foto Ecoaltomolise

Ore 13 - A causa del persistente pericolo valanghe è stata chiusa la strada principale tra Schiavi d'Abruzzo e Castiglione Messer Marino. Il traffico viene deviato sulla Provinciale per Torrebruna in frazione Valloni.

GELO E VALANGHE - Nuova ondata di maltempo con la neve che è tornata ad imbiancare l'Alto Vastese. Da questa notte le abbondanti precipitazioni si sono aggiunte allo strato di neve gà presente dalle nevicate di inizio gennaio e non è mancato qualche disagio. Lungo la provinciale tra Schiavi d'Abruzzo e Castiglione Messer Marino una valanga ha invaso la sede stradale bloccando la circolazione. Il tempestivo intervento di una turbina della provincia - come riferisce il collega Francesco Bottone dell'Ecoaltomolise - ha permesso di aprire un varco e permettere la circolazione degli autobus di linea per il trasporto di lavoratori e studenti.

Con la neve di nuovo disagi lungo l'ex statale che collega Castiglione Messer Marino ad Agnone ma uomini e mezzi sono già al lavoro per ripristinare le condizioni di percorribilità.

SCUOLE CHIUSE - Vista la consistenza delle precipitazioni e la condizione delle strade alcuni sindaci hanno emanato ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Niente lezioni per oggi, 10 gennaio, a Castiglione Messer Marino, Roccaspinalveti e Montazzoli. In altri paese a quote più alte, come Palmoli e Casalanguida, scuole regolarmente aperte. In quest'ultimo Comune sospeso il servizio scuolabus ma i bambini vengono accompagnati a scuola dai mezzi comunali.

seguono aggiornamenti

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi