Caso emodinamica, parte dell’opposizione: "Dovrà essere obiettivo del nuovo governo regionale" - Le reazioni dopo le dichiarazioni di Menna
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 08/01/2019

Caso emodinamica, parte dell’opposizione: "Dovrà essere obiettivo del nuovo governo regionale"

Le reazioni dopo le dichiarazioni di Menna

L'ospedale di VastoPrime reazioni dopo l'ammissione da parte del sindaco Francesco Menna che "l'angiografo non è l'emodinamica" [LEGGI]. 

Alessandro D’Elisa (Gruppo misto), Vincenzo Suriani (Fratelli d’Italia), Edmondo Laudazi (Il nuovo faro), Guido Giangiacomo (Forza Italia) e Francesco Prospero (Fratelli d'Italia) hanno diffuso il proprio commento alla vicenda: "Alla fine è servita l’ammissione del sindaco Menna: la Regione Abruzzo ha fatto fuori Vasto dalla rete dell’emodinamica, per i vastesi è previsto solo un angiografo. Gli otto decimi della campagna elettorale sono diventati zero decimi di metà mandato. Quello che i vastesi e i cittadini del comprensorio sapevano da tempo, nonostante le rassicurazioni e le smentite dei Paolucci vari, è stato riaffermato dal sindaco di Vasto".

"La rete dell’emodinamica passerà per Chieti, Teramo, L’Aquila, Pescara e Avezzano, mentre al nostro territorio restano le  macerie stradali e delle distanze da una Sala emodinamica assolutamente inaccettabili per chi si deve recare a Chieti o a Pescara, lottando contro il tempo. Noi, che siamo stati gli unici a far approvare una risoluzione favorevole all’emodinamica al San Pio, non smetteremo di batterci in questo senso. Un obiettivo della nuova Regione dovrà essere la tutela della salute anche nel Vastese, una immediata inversione di rotta che garantisca l’ospedale di Vasto e del suo territorio. La nuova Regione Abruzzo di centrodestra e movimenti civici dovrà immediatamente affrontare, senza demagogia e senza ventriloqui, le emergenze nella sanità vastese che ci consegna questa disastrosa amministrazione regionale che ci sta, fortunatamente, lasciando".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi