"Altro che sicurezza, col nuovo autovelox il Comune vuole solo fare cassa" - La polemica di Francesco Prospero: "Servirebbe altro per la sicurezza stradale"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 05/01/2019

"Altro che sicurezza, col nuovo autovelox il Comune vuole solo fare cassa"

La polemica di Francesco Prospero: "Servirebbe altro per la sicurezza stradale"

Vasto: il nuovo autovelox sulla statale 16"Purtroppo nessuno standard di sicurezza stradale è garantito con l’autovelox, ma si riduce ad essere per l’amministrazione comunale solo motivo per far cassa".

Francesco Prospero, consigliere comunale di Fratelli d'Italia e candidato alle elezioni regionali, critica la scelta della Giunta Menna, che il 2 gennaio, dopo un periodo di sperimentazione, ha fatto attivare il Multaradar sulla statale 16, in località Punta Penna.

"Occorrerebbe cantierare altri lavori per garantire la sicurezza degli automobilisti, sempre più compromessa dalle condizioni delle strade cittadine. Così come dai guard-rail, la maggior parte dei quali non risultano essere a norma. 

La priorità dell’amministrazione comunale è stata quella di fare ricavo, dalle multe. È prevedibile, inoltre, che il primo risultato negativo, sarà quello per il quale l’accesso a Vasto da Via Incoronata verrà preso d’assalto al fine di evitare di transitare di fronte l’autovelox.”

Il tema - afferma Prospero – non è il rispetto della velocità, sul quale non vi è nulla da dire, ma quello della sicurezza stradale, sulla quale, l’amministrazione dovrebbe agire, partendo dalla messa a norma delle carreggiate stradali, così come sulla sistemazione del manto stradale che attraversa tutta la città, dei guard-rail, in alcuni tratti di Vasto addirittura finiti nelle scarpate, così come il risanamento di buche e pericolosi avvallamenti di cui le arterie della città sono piene.

E poi ancora: l’illuminazione delle strade, la segnaletica anche a tutela dei pedoni, gli attraversamenti troppo spesso pericolosi e i semafori spenti ormai da tempo. La sicurezza stradale è un tema importante che questa amministrazione comunale non ha ancora affrontato seriamente nonostante siano trascorsi quasi tre anni dal suo insediamento". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi