Dedizione al lavoro, serietà e ironia: si è spento Nicola Lattanzio, un’istituzione del Comune - Lutto in municipio
 
Vasto   Attualità 02/01

Dedizione al lavoro, serietà e ironia: si è spento Nicola Lattanzio, un’istituzione del Comune

Lutto in municipio

Nicola LattanzioLa dedizione al lavoro. La serietà. L'ironia. Le ricorderanno coloro che hanno conosciuto Nicola Lattanzio. Si è spento oggi. Aveva 62 anni.

Per anni, lo abbiamo incontrato al primo piano del municipio di Vasto. Era responsabile del Servizio di ragioneria del Comune.

A palazzo di città ha trascorso tutta la sua vita lavorativa. Decenni dedicati al lavoro. Una colonna portante del Comune.

A prima vista, poteva sembrarti schivo, ma subito lo conoscevi come un uomo schietto, che non aveva remore a dirti ciò che pensava. Sempre con la sua calma proverbiale. 

Il sindaco, Francesco Menna, lo ricorda come "un grande amico e un funzionario pubblico con immenso senso dello Stato e rispetto delle regole, sempre orientato al bene della città che amava, sopra ogni cosa. Ciao Nicola, grazie per quello che ci hai dato in questa vita".

"Sono - racconta il presidente del Consiglio comunale, Mauro Del Piano - tra i tanti amministratori che hanno avuto l'onore di collaborare con il ragionier Nicola Lattanzio e di poterne apprezzare il profondo rispetto delle istituzioni, che ha saputo concretizzare in una perseveranza che andava ben oltre i doveri del dipendente pubblico. Sempre disponibile verso tutti, con la sua gentilezza sincera e la sua grande competenza, ha rappresentato un punto di riferimento per quanti, nel corso degli anni, si sono avvicendati nella guida dell'amministrazione comunale. Saremo sempre grati per il suo servizio".

"È una giornata triste - dice Lina Marchesani, assessora al Personale - per il Comune di Vasto, per ogni suo dipendente e per noi amministratori. Ho tanti motivi per cui ringraziare Nicola. Anzitutto per la sua amicizia, nata in gioventù e negli anni portata avanti nella sincerità e nel massimo rispetto; quel rispetto che è stata la cifra della sua persona. E poi, nella mia esperienza in amministrazione, ho potuto avvalermi della sua competenza e della sua passione per le tradizioni locali e soprattutto per le persone, in particolare quelle maggiormente in difficoltà. Nicola resterà nei nostri cuori e, per sempre, sarà un punto di riferimento per i dipendenti comunali: un esempio di come il servizioo alla cosa pubblica meriti la massima dedizione". 

"Nicola mancherà, con la sua sigaretta perennemente accesa, con gli occhi che brillavano quando parlava di Vasto e di politica, una politica che non c'è più", dice il vice presidente del Consiglio comunale, Davide D'Alessandro. 

Domenico Molino, assessore alle Finanze dal 2006 al 2011: "Sono molto scosso dalla perdita di Nicola, cui ero legato. Una persona eccezionale dal punto di vista umano e professionale: un uomo d'altri tempi e di elevati valori
Per me, nel periodo in cui sono stato assessore, è stata la persona più importante: sapeva coniungare professionalità, amicizia e profondo rispetto per il cittadino in primis e per l'amministrazione. Nel suo lavoro, perseguiva il risultato a beneficio della collettività. Manccherà tanto una figura come la sua".

L'ultimo saluto domani, alle 15, nella chiesa di Santa Maria del Sabato Santo. 

Ai fratelli Armida, Laura e Mario e a tutti i parenti di Nicola le sentite condoglianze di Zonalocale.it.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi