Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Curiosità 28/12/2018

Il biennio della sezione E del "Mattei" di Vasto si ritrova 20 anni dopo l’ultima campanella

Tuffo indietro nel tempo

Impegni vari, pranzi e cene di questo periodo festivo, indigestioni, diete post-natalizie, strade dissestate e tanti altri ostacoli sembravano ridurre al lumicino la possibilità della rimpatriata della sezione "E" dell'Itis "E. Mattei"di Vasto (biennio 1996-1998), ma il favorevole allineamento dei pianeti e un complesso algoritmo elaborato nei laboratori del Gran Sasso per l'individuazione della migliore data possibile hanno permesso il miracolo.

Ieri sera, nel ristorante "La Barcaccia" di Vasto Marina, per la prima volta dopo 20 anni dall'ultimo suono della campanella comune Michele Bozzelli, Alessandra Confalone, Gina D'Aurizio, Luigi Dell'Oso, Massimo Di Filippo, Nico Di Tullio, Antonino Dolce, Alessandro Frasca, Roberto Menicucci, Silvia Molisani, Rosanna Pomponio, Amedeo Tiberio e Alessandro Ulisse si sono ritrovati per un piacevole salto indietro nel tempo. 

In una serata in bilico tra le categorie "Curiosità" e "Cronaca", i 13 ex compagni di classe hanno ricordato gioie e dolori (soprattutto) di quell'indimenticabile periodo con la promessa finale di ritrovarsi nuovamente con gli altri compagni d'avventura assenti ieri (ovviamente muniti di opportuna giustificazione firmata da un genitore). Possibilmente non tra altri 20 anni.

P.S: un augurio particolare ai neo genitori Angela e Roberto per l'arrivo, nella stessa giornata, del piccolo Lorenzo!

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi